Android: la batteria dura poco? Forse è colpa delle app “vampiro”!

Android: la batteria dura poco? Forse è colpa delle app “vampiro”!

Mentre la batteria del tuo Android rimane a secco, le applicazioni vampiro fanno soldi a tue spese. Si tratta di un nuovo tipo di malware che, fortunatamente, può essere rilevato applicando un semplice metodo.

Hai deciso di installare un’app per il download di temi e sfondi e tutto sembra normale, ma improvvisamente ti accorgi che la batteria si esaurisce in un lampo e che il traffico dati è aumentato vertiginosamente. È come se ci fosse un vampiro che “succhia” di nascosto le risorse del tuo cellulare o del tuo tablet.

Le applicazioni vampiro esistono e cercano di farsi passare per programmi normali. Il loro obiettivo? Approfittare del tuo telefono per generare bitcoin, ovvero valute virtuali che richiedono calcoli lunghi e costosi per essere create. Android non è sempre in grado di identificare queste minacce perché sono più fastidiose che pericolose.

Sul mercato esiste una utility che ti consente di identificare questi ladri di risorse: si chiama OS Monitor. Di seguito ti spiego come usarla per rilevare le “app vampiro” e, eventualmente, disfartene.

1. Installa OS Monitor da Google Play

OS Monitor è la cosa più simile al Task Manager di Windows, ma per Android. Indica il consumo della CPU di ogni applicazione, visibile e invisibile, le connessioni attive e altre statistiche di sistema.

2. Abilita l’icona di notifica di OS Monitor

Apri OS Monitor, vai a Opzioni (seconda icona a destra) e attiva la casella Show CPU Usage. In questo modo verrà visualizzato il consumo della CPU nella taskbar.

3. Osserva il consumo della CPU

Fai attenzione all’uso della CPU: se rimane verde per lunghi periodi di tempo senza che tu faccia nulla, qualcosa di strano sta succedendo. Il menù delle notifiche te lo confermerà, aprilo.

In questo esempio, l’uso della CPU è insolitamente elevato a causa di un’app chiamata Pi.

4. Chiudi e disinstalla le app vampiro

Una volta individuato il problema che causa l’elevato consumo di risorse, apri OS Monitor. Vedrai un elenco delle applicazioni ordinate per uso della CPU.

Nell’esempio, ecco Pi. Sta consumando l’80% della CPU.

Premendo sull’applicazione in questione, vedrai maggiori dettagli come la memoria consumata e lo stato.

Premendo più a lungo, comparirà il menu delle opzioni. Seleziona Kill process per chiudere l’applicazione. Dopodiché disinstallala dal menù Impostazioni > Apps.

Nota: l’applicazione di questo esempio, Pi, è totalmente innocua.

Un suggerimento per il futuro

Stai attento a quello che installi, anche se proviene da Google Play. Le applicazioni che promettono molto in cambio di poco o nulla sono le prime di cui devi sospettare. Se noti che la batteria si scarica più velocemente del dovuto o che il telefono è lento o non risponde, segui la procedura che ti ho spiegato per scovare l’app falsa.

Sei mai stato “morso” da un’app vampiro?

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...