Come recuperare file cancellati da qualsiasi telefono Android

Recuperare foto, documenti o messaggi eliminati sul telefono è facile. Ti presentiamo due metodi semplici e sicuri per salvare i dati di Android utilizzando il PC.

Così come accade su Windows, quando si elimina un file su Android questo non va via subito e le sue tracce possono essere recuperate, se non fai passare troppo tempo e con gli strumenti adatti.

Tuttavia, il metodo per recuperare i file varia a seconda di come il telefono o il tablet si colleghino al PC. In entrambi i casi il recupero è semplice e veloce.

Caso 1: il telefono Android si collega come un disco rigido

Se salvi i file sulla scheda SD o il tuo Android si collega al PC come un disco rigido esterno, puoi utilizzare qualsiasi programma per il recupero dei file per Windows, come Recuva.

Dopo aver collegato il telefono, devi solamente aprire Recuva, scegliere il disco corrispondente alla memoria del telefono (o alla scheda SD) e seguire la procedura guidata.

Caso 2: il telefono Android NON si collega come un disco rigido

Gli ultimi tablet e telefoni Android, specialmente quelli senza scheda SD, non si connettono come un disco rigido esterno, ma come un lettore multimediale. L’icona che appare in Risorse del computer è diversa e non ha nessuna lettera per l’unità.

È così che appare un telefono Android di ultima generazione quando è collegato al PC: senza la lettera dell’unità

È possibile forzare un telefono Android a collegarsi come un disco esterno (mass storage), ma si tratta di una procedura molto complicata, poiché bisogna eseguire il root (sblocco) del dispositivo e utilizzare utility difficili da usare.

Per fortuna c’è un programma che fa tutto per te. Si chiama Wondershare Dr.Fone. È molto simile all’utility Recuva, ma è specifico per Android, e farà da solo tutto il necessario per recuperare i dati nella maggior parte dei telefoni.

Dopo aver installato Dr. Fone, devi eseguirlo e collegare il telefono al PC tramite cavo USB. Sul telefono devi avere abilitato la modalità Debug USB (Dr. Fone spiega come fare a seconda della versione di Android).

Dopo aver collegato correttamente il telefono, Dr. Fone comincerà a eseguire una serie di diagnosi. Non scollegare il telefono durante questa fase. Se appaiono delle finestre chiedendo di confermare l’installazione di un driver, seleziona Later.

Adesso, seleziona il tipo di informazioni che vuoi cercare. Dr. Fone può cercare contatti della rubrica, messaggi, chiamate, chat e allegati di WhatsApp, foto, musica, video e documenti.

Dr. Fone si installerà sul telefono. Si tratta di un processo che può durare fino a quindici minuti. Il telefono si riavvierà diverse volte, ma non farti prendere dal panico, il programma avanza solo se è sicuro di poter essere installato.

Non scollegare assolutamente il telefono durante questa fase, Dr. Fone deve installare l’app

La scansione viene avviata dopo l’installazione e la configurazione di Dr. Fone. Se la dimensione della memoria interna è grande e hai selezionato tutti i tipi di file, la ricerca può richiedere diverse ore.

La scansione può richiedere molto tempo

Alla fine ti apparirà una schermata simile a quella di Recuva, con i file trovati e le anteprime. Ricorda che solo la versione a pagamento ti permette di effettuare il recupero, ma almeno potrai vedere se i file ci sono.

Nella fase finale, Dr. Fone ti mostra i risultati della scansione

Non dimenticare di eseguire i backup

Come puoi vedere, recuperare file su Android è piuttosto semplice, ma è ancora più facile fare un backup. Con i servizi di storage come Dropbox, Drive o OneDrive, perdere i dati non sarà più una tua preoccupazione.

Questi metodi per recuperare i file ti sono stati utili? Potrebbe interessarti anche come recuperare i file cancellati da un iPhone, iPad o iPod Touch.

[Articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti pubblicato su Softonic ES]

Visualizzazione commenti in corso...