Si torna a scuola? Leone ha qualche app da consigliarti

Leone ha 16 anni, e sta per tornare sui banchi. Ma lo farà armato di app per studiare più facilmente, prendere appunti, tenere sotto controllo voti, interrogazioni e assenze e anche per allenare il cervello. Ecco i suoi consigli.

Nessuna vacanza è abbastanza lunga da impedire alla scuola di risorgere. Cioè, non era proprio così, la frase. Però rende abbastanza lo sbattimento, no?

Alla fine il problema è quello, tutti gli anni. Si ricomincia con la matematica, l’interrogazione a sorpresa, la versione di latino, la lotta per la merenda a ricreazione e tutte le altre menate… non scappi mai abbastanza lontano. Ah, e naturalmente di motorino non se ne parla proprio. A 18 anni la macchina, dicono i miei. Ma niente scooter. E io fino a 18 anni che faccio, vado a prendere Alice col monopattino?

Comunque, stavolta a scuola ci vado preparato per bene. Mica voglio stare con la paranoia dei debiti un’altra volta. E quindi: app. App per qualunque cosa. Me le sono studiate per bene.

wordreference-comPer i compiti di inglese, tanto per cominciare, WordReference (per iPhone), un dizionario che funziona alla grande. Se proprio mi viene anche voglia di studiarlo, l’inglese, mi faccio pure un giro su Impara l’inglese con busuu.com (per iPhone e Android), che è mille volte meglio del libro di testo.

Se poi proprio non mi va di perdere troppo tempo, allora gli do giù di traduttore. google-translateQuelli che vanno meglio secondo me sono Google Translate (per iPhone e Android), iTranslate Voice per iOS e Trippo Mondo per Android.

evernote-1Gli appunti, ovviamente, li prendo con Evernote (che c’è per iPhone e pure per Android). Tra l’altro ho scoperto che ha pure la funzione OCR, così scansiono le pagine che mi servono con la fotocamera e lui trasforma tutto in testo. E poi posso anche registrare le lezioni dei prof, così nel frattempo mi faccio due chiacchiere con Alice. Quanto mi piace! Anzi, sai che è? Gli appunti che registro li condivido con lei… due cuori e una lavagna!

Anzi, a ‘sto punto le faccio vedere pure le foto della vacanza, quelle dove surfo sulla costa basca. dropboxLe metto nella cartella pubblica di Dropbox (tanto c’è sia per il mio iPhone che per il suo Android), così se le guarda con calma e magari se ne scarica pure qualcuna.

imatematicaA proposito di Alice, l’anno scorso mi aveva dato una dritta per matematica: mi aveva detto di provare iMatematica (ma che fantasia, coi nomi delle app, eh?). Io le avevo detto: ma tu hai l’Android, mica ci sta anche per l’iPhone! E lei: ci sta, ci sta. E così, tutte le formule possibili ce le ho sempre appresso.

Quando poi mi stresso, mi faccio una partita a qualche gioco di questi che dicono ti tengono il cervello sveglio, e che sono pure divertenti. WordOnTipo, quest’estate ho scoperto WordOn (ci sta per iPhone e anche per Android) e ci ho passato un bel po’ di tempo. Ho vinto 43 partite su 51, e non le ho dominate tutte per colpa di una certa anna41445 che mi ha stracciato tutte le volte, e più la sfidavo e più me le suonava.

RuzzleTeo invece mi ha sfidato a Ruzzle (pure questo ci sta per l’iPhone e per l’Android), e ce la battiamo. Lui trova una cifra di parole, ma corte. Io ne trovo meno, ma perché cerco quelle lunghe, che danno parecchi punti.

Ci sono anche altri giochi per gente sveglia, tipo Smart Educational Games (per iPhone e Android) e anche Math Maniac (che è bello, ma ce l’avevo sull’Android, e ora ho l’iPhone). Ti prendono di brutto.

A Teo piacciono anche le cose tipo i test, quindi si fa sempre qualche partitina a Logical Test (che mi sa che c’è solo per Android). tests-di-logica-test-di-qiPraticamente è una raccolta di giochi di enigmistica, indovinelli di logica e roba così, alcuni intrippano parecchio. Poi dicono che lo smartphone ti rimbambisce. Fatti una partita, bello, e fammi vedere se ‘sto cervello ti funziona o no!

StudentiE per finire l’arsenale, devo cercare alcune app che avevo anche l’anno scorso sull’Android, che andavano alla grande. Una è App Scuola (dove segni assenze, interrogazioni, voti e calendario delle lezioni). L’altra è studenti.it Appunti, dove trovi appunti di un sacco di materie.

Ah, no, per chi ha un Android questo è fondamentale: Mi Interroga? – Scuola (sempre per Android), calcola la probabilità di essere interrogati. Vabbe’, non è che proprio ci azzecca, però con Teo ci facciamo troppe risate quando la usiamo per spaventare Giuseppe, e gli diciamo: guarda, guarda, oggi ti tocca sicuro!

Dai, che alla fine tornare a scuola non prende troppo male. Quest’anno però mi metto vicino ad Alice, cento per cento. Con un Android e un iPhone, saremo una potenza. Ma tanto noi due insieme siamo una potenza pure col Nokia.

Se invece per te la scuola è finita da un po’, lasciati consigliare qualche app per tornare al lavoro più serenamente!

Visualizzazione commenti in corso...