Passare da iPhone a Galaxy S3: app per sostituire iCloud per Android

Passare da iPhone a Galaxy S3: app per sostituire iCloud per Android

Come fare a meno di iCloud per Android (che purtroppo non esiste) e avere comunque i propri dati ben sincronizzati tra un dispositivo e l’altro, senza duplicati, e raggiungibili ovunque? Ci sono delle alternative ad iCloud per chi ha un telefono Android o è vero che l’iPhone dovrebbe essere la scelta obbligata per chi ha già dei dispositivi Apple, ad esempio un Mac e un iPad? Le soluzioni in questo articolo e sono valide per tutti gli Android, non solo il Samsung Galaxy S3.

Si dice che grazie ad iCloud si ottiene l’ecosistema perfetto dove tutti i dati si sincronizzano automaticamente via WiFi tra i vari dispositivi. Dovrebbe essere la scelta obbligata per le persone come me.

Fino al mese scorso io ero la ragazza Apple perfetta. Poi ho deciso di dire addio all’iPhone per passare a un Samsung Galaxy S3, un cellulare con sistema operativo Android. E lì l’ecosistema perfetto si è rotto: perché grazie alle posizioni intolleranti ed esclusiviste di Apple, iCloud per Android non esiste e forse non esisterà mai.

Improvvisamente i contatti del mio telefono, i calendari, i file e i promemoria hanno smesso di copiarsi disciplinatamente tra un dispositivo e l’altro e quando aggiungevo un nuovo numero di telefono sulla rubrica del cellulare questo non compariva più tra i contatti del Mac e dell’iPad. Che fare?

Semplice, ho rinunciato completamente ad iCloud e l’ho sostituito con un mio ecosistema, un mix di Google, Dropbox e un pizzico di Wunderlist. Il risultato funziona benissimo, è più veloce di iCloud e soprattutto funziona su tutti i dispositivi, anche Android, Mac e Linux.

Sincronizzare i contatti senza iCloud per Android

Per avere gli stessi contatti tra tutti i tuoi dispositivi, invece che iCloud puoi usare l’account Google, lo stesso che usi per scaricare applicazioni da Google play.

Immaginiamo che hai appena eseguito il mio tutorial e hai trasferito i tuoi SMS e i contatti dall’iPhone al Samsung Galaxy: questo significa che tutti i tuoi contatti di iCloud per ora sono registrati sul tuo telefono.

Se hai fatto correttamente la configurazione iniziale del cellulare, registrando un account Google, ti basta andare sul menu Impostazioni del tuo cellulare, selezionare Account e sincronizzazione e poi l’account Google e mettere un segno di spunta su Sincronizza Rubrica.

Comparirà il simbolo di sincronizzazione e tutti i contatti presenti sulla rubrica del telefono inizieranno a copiarsi sulla web app Google Contacts, accessibile da qualsiasi browser digitando www.google.com/contacts e inserendo le tue credenziali dell’account Google. E soprattutto i contatti saranno esportabili in maniera molto più pratica verso moltissime applicazioni per ogni sistema operativo. Fantastico no? 🙂

Per importare e tenere sincronizzati i contatti su Microsoft Outlook in Windows, per esempio, basta cliccare su File / Informazioni e poi su Aggiungi account e inserire i dati di accesso all’account Google.

Per avere gli stessi contatti anche su Mac e tenerli sincronizzati tutto quello che devi fare è aprire la Rubrica Indirizzi del Mac, andare su Preferenze / Account e selezionare Sincronizza con Google, inserisci le tue credenziali di accesso all’account Google e attendere qualche minuto finché il simbolo di sincronizzazione non scompare dalla barra del Finder.

Su iPad, infine, basta aprire le Impostazioni, selezionare il menu Posta, contatti, calendari, cliccare su Gmail, inserire i soliti dati di accesso di Google che ormai conoscerai a memoria, e poi attivare la sincronizzazione dei contatti.

Piccolo goloso extra: Google Contatti include una comoda funzione che scova i duplicati e li unisce. Ideale per chi come me odia i doppioni tra i contatti. E pensare che grazie a iCloud mi ero quasi abituata ai doppioni…

Sincronizzare gli impegni senza iCloud per Android

Per avere lo stesso calendario aggiornato tra tutti i tuoi dispositivi, invece che iCloud puoi usare sempre l’account Google, e sincronizzare gli impegni tramite Google Calendar.

Come spiegato nel paragrafo precendente, basta andare sul menu Impostazioni del tuo cellulare Android, selezionare Account e sincronizzazione e poi l’account Google e mettere un segno di spunta su Sincronizza Agenda. Gli impegni importati sul tuo telefono usando il metodo già illustrato in precedenza verranno copiati sulla web app di Google Calendar e da qui saranno accessibili per te da qualsiasi dispositivo.

Potrai sincronizzarli su Microsoft Outook in Windows, per esempio, e anche su iCal su Mac, con una procedura molto simile a quella spiegata qui sopra:

1. Apri iCal / Preferenze

2. Clicca su Account e poi sul segno “+”

3. In Tipo di account seleziona Google e poi inserisci i dati di accesso dell’account Google.

Ti consiglio anche di scaricare l’app per Android di Google Calendar per visualizzare al meglio tutti i tuoi impegni sul Samsung Galaxy S3.

Per avere il calendario Google sincronizzato anche su iPad basta aprire le Impostazioni, selezionare il menu Posta, contatti, calendari, cliccare su Gmail, inserire i soliti dati di accesso di Google, e poi attivare la sincronizzazione del calendario.

Sincronizzare memo senza iCloud per Android

L’applicazione principale per segnare memo e cose da fare sui dispositivi Apple è Promemoria, che permette la sincronizzazione via iCloud. Inutile dire che Promemoria per Android non esiste, ormai avrai capito da solo. C’è un sostituto però. È un’app che si chiama Wunderlist, dall’interfaccia infinitamente più accattivante e personalizzabile del serioso Promemoria.

Nonostante il nome apparentemente difficile da pronunciare, Wunderlist è l’applicazione di promemoria gratuita più bella e facile da usare che tu possa immaginare. E soprattutto esiste per qualsiasi dispositivo: Windows, Mac, Android, Blackberry, Windows Phone e iPad. Devi solo scaricare il rispettivo client su tutti i tuoi dispositivi e le tue to do list si sincronizzeranno automaticamente via Internet. Proprio come con iCloud.

Sincronizzare i file (musica, video, foto e documenti) senza iCloud per Android

Per avere tutti i file a cui tengo sul Samsung Galaxy, il Mac, il computer Windows di lavoro e l’iPad ho scelto un’unica soluzione, velocissima e super efficace che spero conosci già: Dropbox (in questo articolo Pier Francesco ti spiega in dettaglio come funziona Dropbox). iCloud può solo fare peggio, Dropbox ha moltissimi vantaggi. Ecco quali:

1. Dropbox è un servizio di archiviazione e sincronizzazione di file che offre 2 GB di spazio gratis registrando un account free. Ma se hai un Samsung Galaxy S3 ottieni gratis ben altri 50 GB di spazio! Ricordi quanti te ne offriva iCloud? Solo 5 GB. Devo dire altro?

2. iCloud permette di sincronizzare solo documenti creati con Pages, Keynote e Number. Dropbox sincronizza qualsiasi documento, anche file creati con Microsoft Word, Excel, PowerPoint, Photoshop, AutoCAD, PDF e tantissimo altro.

3. Dropbox include una funzione di upload automatico delle foto (e se la attivi ottieni gratis altri 5 GB di spazio…): quindi, se vuoi, tutte le foto che scatti con il tuo Samsung Galaxy S3 possono essere automaticamente caricate sull’account Dropbox e diventano subito (e quando dico subito è subito!) disponibili su tutti i tuoi dispositivi su cui è installato Dropbox: computer, cellulari e tablet! Insomma, la funzione Streaming foto offerta da iCloud, che funziona solo su reti WiFi, mi è sembrata improvvisamente lenta e poco efficiente, davanti ai pochi secondi di velocità di uploading offerti da Dropbox!

4. Qualsiasi documento e file che aggiungi tra i preferiti sulle app di Dropbox, diventa disponibile anche offline, quando non è disponibile alcuna connessione Internet. Questa funzione è perfetta per la musica: gli MP3 che contrassegni come preferiti su Dropbox, puoi ascoltarli anche in modalità offline.

Sincronizzare le note senza iCloud per Android

Eseguendo la procedura di importazione dati su Galaxy S3 che ti ho spiegato qualche giorno fa, tutte le tue note di iPhone sono state importate nell’app S Memo preinstallata sul Samsung Galaxy S3. Puoi decidere di mantenere quest’app, comunque molto valida, oppure puoi sceglierne un’altra.

Io ho preferito installare Simply Note, un’applicazione Android gratuita, esteticamente molto simile all’app Note di iPhone (righe marroni su sfondo giallo e font informale). Simply Note ha un importante vantaggio: si può sincronizzare con Dropbox, e quindi mi permette di accedere alle note da praticamente qualsiasi dispositivo.

E per trasferire le note da S Memo a Simply Note come ho fatto? Bè, non ne avevo moltissime, quindi non è stata un’operazione lunga: le ho esportate su Simply Note grazie alla funzione Condividi con dell’Android, selezionando il formato Testo e poi la voce Simply Note.

Ancora dubbi?

Come fare il backup e sincronizzare i preferiti senza iCloud per Android

So già cosa passa per la testa dei più increduli e dei più affezionati Apple fan (che vi credete? sono ancora una di voi, dopotutto, so come ragionate!):

“Ma iCloud salvava il backup online dov’era così facile recuperarlo… E i preferiti di Safari, poi? Dovremmo rinunciarci?”.

Assolutamente no. Io non rinuncio a niente.

Per quanto riguarda il backup c’è un’ottima app per Android, My Backup Pro che permette di salvare una copia di tutto sempre su Dropbox, per potervi accedere quando e dove vogliamo. Esiste anche una versione di prova per testarla gratuitamente per 30 giorni, ma comunque la versione completa è disponibile a un prezzo più che onesto.

E per quanto riguarda i preferiti del browser, ne abbiamo già parlato nella puntata precedente, dedicata alle applicazioni indispensabili per fare il passaggio al Samsung Galaxy S3: sono passata a Chrome per Android e posso avere accesso ai miei segnalibri su qualsiasi dispositivo: su Android come su Windows, su Mac e su iPad (basta usare Chrome su tutti i dispositivi ed effettuare l’accesso con il solito account Google).

Ciao ciao Safari, ciao ciao iCloud. E ciao ciao a te che mi segui da quattro giorni in questa maratona, arrivederci a domani per l’ultima puntata di questa guida per chi ha deciso di passare da iPhone a Samsung Galaxy.

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...