Pubblicità

Articolo

Una password per ogni app e dispositivo: la protezione efficace del tuo account Google

Una password per ogni app e dispositivo: la protezione efficace del tuo account Google
Markus Kasanmascheff

Markus Kasanmascheff

  • Aggiornato:

Attraverso le tue credenziali di Google gli hacker hanno accesso potenzialmente a tutti i servizi e a tutti i dispositivi su cui lo utilizzi. Predisponendo di password specifiche per app o per singoli dispositivi, potrai erigere un’ulteriore barriera di protezione.

Come misura di protezione aggiuntiva, Google offre la verifica in due passaggi: oltre alla password dovrai anche inserire un codice che riceverai tramite SMS. Tuttavia, questi codici non funzionano con tutte le app e tutti i dispositivi; in tali casi dovrai ricorrere alle password specifiche per ciascuna app.

Le password per le app sono particolarmente pratiche perché possono essere richiamate in caso di emergenza anche dall’account Google. Google si scollega automaticamente dall’app corrispondente, in questo modo sei al sicuro anche in caso di furto o di perdita persino a distanza.

Di seguito ti proponiamo la nostra guida per la creazione di password per le app.

1. Richiama la pagina di sicurezza di Google e apri le impostazioni delle password per le app

Nel browser apri la pagina Sicurezza di Google. Assicurati di aver attivato l’opzione Verifica in due passaggi. Su Google potrai trovare istruzioni dettagliate in merito. Se la funzione è attiva, fai clic su Password per le app, quindi su Impostazioni.

2. Fai clic su Seleziona applicazioni

In questa finestra è possibile configurare password individuali per le singole app oppure per dispositivi come i tablet Android. In entrambi i casi fai clic su Seleziona applicazioni.

3. Seleziona applicazioni o nomi definiti dall’utente

Qui potrai selezionare una delle quattro app di Google principali dall’elenco, oppure scegliere un nome. Stai attento a non farti confondere: in questa selezione stai creando soltanto una denominazione per la password che verrà creata in seguito. A quale app o su quale dispositivo applicherai questa password aggiuntiva dovrai deciderlo tu.

4. Altro: nome personalizzato

Se sarai tu a scegliere la denominazione della password, dovrai indicare sia l’app che il dispositivo utilizzato. In Android viene utilizzata automaticamente un’unica password per tutte le app di Google installate: in questo caso, puoi inserire un nome come Google per il mio tablet Android o simili.

In alcuni sistemi e dispositivi dovrai accedere alle app di Google singolarmente; in questo caso ti suggeriamo di creare una password per ciascuna app, dunque dovrai creare una denominazione ad hoc indicando il nome dell’app e del dispositivo.

5. Prendere nota della password creata da Google

A questo punto Google crea una password individuale per l’app o il dispositivo corrispondente. Prendi nota della password. Quando avrai tra le mani l’altro dispositivo come un tablet o uno smartphone, lascia la schermata attiva.

6. Attiva la nuova password nell’app o nel dispositivo desiderato

Passa al dispositivo o all’app che desideri attivare con la password appena creata. Esci dal tuo account Google, quindi esegui nuovamente l’accesso con la password generata da Google.

Il responso

Le password per le app sono una funzionalità molto pratica: non hanno bisogno di essere confermate tramite SMS, come nella verifica in due passaggi e consentono di gestire singolarmente tutti i dispositivi sui quali utilizzi i servizi Google. Le due funzioni di sicurezza possono risultare più o meno pratiche a seconda dei dispositivi e delle app utilizzati.

Per saperne di più sul tema sicurezza:

La sicurezza nel cloud: app per la crittografia di Dropbox, OneDrive e simili

Come proteggere la privacy delle tue foto personali sul telefono

[Articolo originale di Markus Kasanmascheff pubblicato su Softonic DE]

Markus Kasanmascheff

Markus Kasanmascheff

Le ultime novità da Markus Kasanmascheff