Pubblicità

Articolo

Principiante nel mondo degli smartphone? Ti aiutiamo a scegliere il miglior sistema operativo

Baptiste Brassart

Pubblicato

Android, iOS, Windows Phone: vuoi acquistare uno smartphone, ma non sai quale sistema operativo mobile scegliere? Per i principianti al loro primo smartphone, ecco un confronto tra i 3 principali sistemi operativi per mobile presenti sul mercato.

Prima di prendere la decisione per il tuo primo telefono intelligente, valuta i pro e i contro. Gli smartphone hanno molti vantaggi, permettono di comunicare con amici e conoscenti su WhatsAppSkypeFacebook Messenger, controllare la posta elettronica da qualsiasi luogo o scattare belle foto ovunque.

Principiante nel mondo degli smartphone? Ti aiutiamo a scegliere il miglior sistema operativo

Per tutti coloro che hanno deciso di fare il grande passo, ecco un confronto tra i migliori sistemi operativi mobile del momento. Come decidere? Ho deciso di basarmi su quattro parametri importanti per i principianti, che possono essere riassunti in quattro domande:

  • Lo smartphone è facile da configurare al primo utilizzo?
  • La schermata iniziale è semplice, completa e piacevole?
  • È difficile accedere e modificare le impostazioni dello smartphone?
  • È facile eseguire azioni  basilari con lo smartphone (chiamate, foto, gestione della posta, e via dicendo)?

Prime impressioni: l’avvio dello smartphone

Android

Il modello utilizzato come esempio Android è un Nexus 5. Al primo avvio del telefono, dovrai attendere qualche decina di secondi per poter accedere al primo menu. Troverai le opzioni classiche presenti su tutti i sistemi operativi mobili: scelta della lingua, attivare o no la geolocalizzazione e l’assistente personale, Google Now, per Android.

Notiamo subito due cose che infastidiscono e che potrebbero ostacolare in modo significativo i principianti quando si attiva il telefono. Quando scegli la rete WiFi, sei costretto a connetterti a Internet prima di poter utilizzare lo smartphone. Se non hai nessuna connessione 3G o WiFi a portata di mano, non ti sarà possibile attivare il Nexus 5.

Seconda delusione: se non disponi di un account Google – ricorda che anche un indirizzo di Gmail è sufficiente – dovrai crearne uno sul momento.

iOS

Quando si accende un iPhone per la prima volta, il sistema si avvia velocemente e le schermate appaiono rapidamente una dopo l’altra. Puoi farlo senza bisogno di connessione. Ma l’attivazione vera e propria avverrà una volta connesso il terminale a Internet.

Per poter utilizzare il tuo primo iPhone, è necessario creare un account Apple. L’ultimo passo sarà quello di aggiungere un codice di sicurezza per accedere al tuo smartphone.

Windows Phone

Su Windows Phone sono presenti più o meno gli stessi menu e, come su iOS, non è necessario essere connessi per avviare il telefono. Scegli l’opzione Consigliata tra le impostazioni delle configurazione iniziali.

Con l’aggiornamento di Windows Phone 8.1, è possibile rimandare la creazione di un account Microsoft ad un secondo momento. Per tutti coloro che accendono uno smartphone per la prima volta è senza dubbio una buona cosa.

Il menu principale, il centro del tuo smartphone

Android

Su Android, le schermate iniziali e i widget variano in funzione dei modelli e delle marche. Se ci atteniamo al Nexus 5, non possiamo dire che la schermata iniziale sia adatta a dei principianti. Sono presenti, naturalmente, le applicazioni più importanti sulla parte inferiore dello schermo, cioè il telefono, Hangouts per gli SMS, Google Chrome per navigare su Internet e la fotocamera, ma una gran parte dello schermo è inutilizzato.

Nexus 5 homescreen

La schermata principale del Nexus 5

I tasti sono di dimensioni medie. In alto, la barra di ricerca di Google Now non è molto utile per i principianti. Forse sarebbe stato più saggio mettere un accesso diretto alle impostazioni.

Tutta la forza di Android risiede nella sua personalizzazione. Sinceramente, però, credo che sia un po’ complicato che gli utenti alle prime armi, anche dopo aver utilizzato uno smartphone per un paio di settimane, possano installare un launcher alternativo, come Necta Launcher, o che si mettano a personalizzare la schermata con i widget.

iOS

La schermata principale di un iPhone nuovo di zecca ha più icone rispetto al Nexus 5. Telefono, messaggi, mail, fotocamera, calendario e il pulsante per accedere alle impostazioni: un principiante non dovrebbe avere difficoltà.

iPhone 5S homescreen

La schermata principale dell’iPhone 5S

Con iOS 8, in questo menu puoi creare cartelle e aggiungere i widget. Una pecca di iOS: la dimensione delle icone è spesso considerata troppo piccola per i principianti e gli anziani, e non sarà purtroppo possibile cambiarla.

Windows Phone

La schermata principale di qualsiasi Windows Phone è caratterizzata da miniature dinamiche. All’accensione del telefono, le icone si muovono e vedrai che non tutte hanno la stessa dimensione.

Lumia 935 homescreenLa schermata principale del Nokia Lumia 935

Un’altra caratteristica del menu iniziale è che si trova concentrato in una singola schermata. Bisogna scorrerlo per vedere apparire tutte le miniature.

Per ridimensionare le icone, è sufficiente tenerle premute per diversi secondi e poi premere un angolo della miniatura. Una opzione molto pratica, che permette di tenere solo poche icone grandi e facili da identificare, almeno agli inizi per prendere confidenza con il nuovo smartphone.

Impostazioni del telefono, sempre a portata di mano

Android

Su Android, le opzioni sono disponibili da due menu principali. I collegamenti a WiFi, Bluetooth e modalità aereo si trovano nella task bar delle notifiche, mentre dalla lista delle applicazioni è possibile accedere alle opzioni di impostazione del menu principale.

Le opzioni sono abbastanza ben ordinate e con nomi chiari e di facile comprensione. I principianti non dovrebbero avere problemi a incontrare rapidamente quello che cercano.

iOS

Sul tuo iPhone, trovi direttamente sul menu di avvio il pulsante Impostazioni. Il menu non è molto semplice, ma offre una gestione abbastanza completa delle impostazioni disponibili e delle informazioni condivise con le applicazioni di terze parti. Non esitare a cliccare su ogni app per capire come funziona.

Da notare, inoltre, che da iOS 7 tutti gli iPhone hanno un centro di controllo delle notifiche simile a quello di Android. Lì potrai controllare WiFi, Bluetooth, luminosità dello schermo e molto altro.

In breve, accedere alle principali opzioni di un iPhone è facile, ma i menu non sono organizzati molto bene. I principianti possono avere alcune difficoltà nella navigazione.

Windows Phone

Con Windows Phone 8.1, anche Microsoft ha implementato un Centro di notifiche con un menu a discesa. Contiene le stesse opzioni di iOS e Android: WiFi, Bluetooth, modalità aereo e blocco della rotazione. In alto a destra dello schermo si accede alle opzioni del menu principale.

Come abbiamo menzionato sopra, su iOS si nota una poca visibilità per alcune opzioni. Windows Phone opta per un approccio diverso e cerca, per quanto possibile, di offrire una opzione per ogni linea, rendendo, in questo modo, quelle importanti più leggibili e accessibili ai principianti.

I primi passi con uno smartphone

Android

Un dispositivo Android permette di eseguire facilmente le azioni elementari, come chiamare un amico o aggiungere qualcuno sulla tua rubrica. L’unica nota stonata: per gli smartphone Nexus, la gestione degli SMS è via Hangouts, che è l’applicazione che consente di visualizzare le chat di Google+. Fortunatamente, è possibile eliminare l’uso predefinito di Hangouts per gli SMS, per gestirli utilizzando un’altra app.

Vuoi installare WhatsAppSkype e altre app? Nessun problema, il Google Play Store è strapieno di programmi utili. Android è, molto spesso, il sistema operativo preferito tra coloro a cui piace smanettare con il proprio telefono, per la vasta gamma di servizi e di caratteristiche innovative, anche se, per farlo, bisogna essere abbastanza geek.

iOS

iOS è senza dubbio uno degli OS mobile più avanzati sul mercato. Ogni azione fondamentale prevede una app specifica: Messaggi per gli SMS, Telefono per effettuare chiamate, Contatti per la rubrica, Orologio per la sveglia e il cronometro, e così via.

Se vuoi installare applicazioni di terze parti, hai a disposizione migliaia di titoli sull’App Store, dove troverai la maggior parte delle applicazioni più popolari. È, senza dubbio, uno dei punti salienti di un iPhone.

Windows Phone

Come per gli altri due sistemi operativi mobile, Windows Phone consente di eseguire tutte le azioni di base – chiamate ed SMS – senza problemi. Con Windows Phone 8.1, la Microsoft è riuscita a proporre una schermata principale molto completa. Grazie alle piastrelle dinamiche, puoi visualizzare tutte le informazioni importanti con un colpo d’occhio. Una chiamata persa? Saprai subito chi ti ha cercato. Un SMS in arrivo? Il messaggio viene visualizzato immediatamente sulla schermata iniziale. Inoltre, la fotocamera Nokia Camera è una tra le migliori nell’universo degli smartphone.

Accedi al Windows Phone Store e troverai un catalogo di applicazioni Windows Phone più assortito rispetto all’anno passato, almeno per i servizi più popolari come Facebook WhatsApp. Infine, ti ricordiamo che avrai anche diritto all’applicazione di Office, utile se desideri trasferire alcuni documenti sul tuo smartphone.

Per il tuo primo smartphone, scegli un Windows Phone!

Al termine di questa comparativa fra sistemi operativi mobile, sembra evidente che Windows Phone 8.1 sia il sistema più facile da gestire per un principiante.

Lumia 630

Windows Phone, il sistema operativo mobile più adatto per il tuo primo smartphone

Al secondo posto si piazza l’iPhone, un dispositivo sempre ben rifinito e pronto per l’uso sin dal primo avvio.

Android si classifica in ultima posizione. Il sistema operativo mobile preferito dagli hacker è certamente potente, ma molto meno intuitivo rispetto al Windows Phone di Microsoft.

Per farla breve, non esitare a raccomandare Windows Phone ai tuoi genitori, nonni o chiunque sia alla ricerca di un primo smartphone facile da usare!

Ma cosa è possibile fare realmente con uno smartphone? Ecco cosa si può creare in un ora di tempo con un iPhone!

[Quest’articolo fa parte della nostra guida per scegliere lo smartphone che fa per te. Se ancora sei indeciso su quale scegliere tra Android, iOS e Windows Phone, leggi l’indice completo della serie e approfondisci ciò che più ti interessa]

[Adattamento di un articolo di Baptiste Brassart pubblicato su Softonic FR]

Potrebbe interessarti anche