Facebook compra WhatsApp: cosa cambia questo per te?

Facebook compra WhatsApp: cosa cambia questo per te?

Un documento della Security and Exchange Commission pubblicato oggi rivela che Facebook sta per acquisire WhatsApp Messenger per $ 16 miliardi. Facebook ha reso pubblica la notizia dell’acquisizione descrivendo i dettagli dell’accordo tra le due società.

Il costo dell’operazione è di 4 miliardi dollari in contanti e $ 12 miliardi di dollari in azioni Facebook, più $ 3 miliardi di azioni vincolate. Questo significa che Facebook ha puntato sul potenziale di WhatsApp e dei suoi utenti. L’operazione non è ancora stata approvata, quindi la chiusura ufficiale dell’acquisizione non è stata annunciata.

A questo punto, comunque, la chiusura dell’accordo è probabile, soprattutto perché le due società hanno già annunciato la fusione pubblicamente. Ma cosa significa questo per gli utenti di Facebook e di WhatsApp?

L’ipotesi migliore: la pacifica convivenza di WhatsApp e Facebook Messenger

Se WhatsApp diventa parte integrante di Facebook, la migliore delle ipotesi è che l’applicazione in sé non venga in alcun modo toccata, e che continui a funzionare come ha fatto finora. D’altronde Facebook Messenger è un tipo di servizio diverso, perché funziona attraverso Facebook, mentre WhatsApp richiede l’utilizzo di un numero di cellulare. Questo potrebbe far sì che le due applicazioni possano convivere.

Questa ipotesi sembrerebbe confermata da Jan Koum, il CEO di WhatsApp, che ha dichiarato: ” Ecco cosa cambierà per voi, i nostri utenti: nulla”.

C’è però da aggiungere che questa promessa è valida per il presente, e non è possibile ipotizzare se rimarrà tale anche in futuro.

Di certo, da parte di Facebook sarebbe una mossa intelligente lasciare che WhatsApp conservi la propria indipendenza, e che continui a funzionare così come ha fatto fino ad ora, semplicemente avendo in più a disposizione il team di sviluppo di Facebook per migliorarla. D’altronde, è quello che FB ha fatto con Instagram, la sua precedente grossa acquisizione.

In alternativa, gli sviluppatori di WhatsApp potrebbero contribuire allo sviluppo di Facebook Messenger, per migliorare l’applicazione su Android e iOS e renderla più appetibile. Infatti, se è vero che Messenger offre molte opzioni, come le chiamate gratuite, ed è un buon modo per comunicare con gli amici lontani, è anche vero che gli utenti di Facebook che utilizzano l’app su iOS spesso preferiscono usare FaceTime per parlare, e iMessage per chat e messaggi.

Riassumendo: nella migliore delle ipotesi WhatsApp, così come succcesse a suo tempo con Instagram, continua come applicazione standalone esterna all’ecosistema Facebook, e Facebook Messenger si giova dell’esperienza di sviluppo del team WhatsApp per fare un salto di qualità.

L’ipotesi peggiore: WhatsApp e Facebook Messenger si fondono

Lo scenario peggiore che potrebbe verificarsi è la chiusura di WhatsApp, e l’assorbimento del suo team di sviluppo in altri progetti a Facebook, tra cui Messenger. Questo è altamente improbabile considerando la dichiarazione di Koum, che ha promesso che nulla cambierà per gli utenti di WhatsApp.

Un’altra possibilità è che WhatsApp e Facebook Messenger inizino un lento processo di fusione, creando un’unica app Facebook / WhatsApp . Ciò consentirebbe a Facebook di unire le due comunità di utenti insieme.

Se Facebook optasse per questa soluzione, sarebbe probabile un esodo di massa da WhatsApp . Facebook Messenger, dal canto suo, non subirebbe grossi contraccolpi, perché i suoi servizi di chat sono integrati nelle applicazioni di Facebook.

Nello scenario peggiore, dunque, WhatsApp e FacebookMessenger si fondono assieme, con la conseguente diaspora degli utenti WhatsApp ad un’altra applicazione di messaggeria.

Ma questo vuol dire che i miei amici lasceranno WhatsApp?

Basandoci sull’osservazione di quello che sta succedendo qui in Softonic e su quello che si legge in Twitter, sembra che già alcuni utenti WhatsApp stiano abbandonando l’applicazione. La quantità di transfughi dipenderà da come verrà gestita l’acquisizione.

Il rischio potenziale maggiore che sta correndo Facebook in questo momento è che, quando le persone iniziano ad abbandonare un social network o un’app, il processo può rapidamente diventare esponenziale. Ma considerando la popolarità di WhatsApp, sembra piuttosto improbabile che l’acquisto da parte di Facebook possa causare un crollo verticale di utenti.

La vera ragione per cui Facebook vuole WhatsApp

Da persona che utilizza diverse applicazioni (ma non WhatsApp) per comunicare con gli amici negli Stati Uniti e in Corea del Sud, credo che Facebook, con questa acquisizione, voglia

mettere le mani sul corposo mercato europeo. Negli Stati Uniti, infatti, non ho mai visto nessuno usare WhatsApp per comunicare con qualcuno all’interno del paese. Io stesso l’ho sempre usata solo quando avevo bisogno di contattare qualcuno in Europa.

WhatsApp è estremamente popolare in Europa, ed è un mezzo semplice ed efficace anche per comunicare tra numeri di telefono di diversi continenti. A Softonic , tutte le persone della sede di Barcellona con cui lavoro utilizzano WhatsApp.

Facebook può quindi conquistare facilmente il mercato europeo appropriandosi degli utenti WhatsApp del Vecchio continente, e sarà in grado di monitorarli. Allo stesso tempo, il prezzo del servizio, dopo il primo anno di uso gratuito, assicurerà un costante flusso di denaro nelle sue casse.

L’acquisizione di WhatsApp da Facebook ha un alto valore strategico. Apparentemente può sembrare un acquisto bizzarro per una quantità esorbitante di denaro. Ma guardando i dati a cui Facebook avrà accesso grazie ad esso, non se ne può negare la lungimiranza.

Forse ti possono interessare anche…

Usare WhatsApp dopo l’acquisto da parte di Facebook? 5 motivi per lasciarlo e 1 per continuare a usarlo

Cos’è WhatsApp? Ecco il video che ti mostra come funziona

C’è vita dopo WhatsApp: le alternative per inviare messaggi gratis

[Articolo originale di Christopher Park su Softonic EN]

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...