E3 2014 – Scontri a bassa gravità nel nuovo Borderlands

E3 2014 – Scontri a bassa gravità nel nuovo Borderlands

Ambientato tra il primo e il secondo capitolo della saga, Borderlands The Pre-Sequel si presenta per la gioia dei fan della serie. Ecco le nostre impressioni dopo averlo provato all’E3 2014.

Borderlands The Pre-Sequel offre la possibilità di giocare con quattro nuovi personaggi in uno scenario spaziale: la luna di Pandora. Le nuove armi, e il campo gravitazionale più basso, sono le novità più importanti del Pre-Sequel.

Lotta a bassa gravità

L’elemento principale del nuovo Borderlands è costituito dal mondo in cui si svolge l’azione. Si tratta della Luna di Pandora, un satellite a bassa gravità in cui è possibile eseguire salti vertiginosi. Questo fattore aumenta il divertimento e la giocabilità. C’è anche un’altra novità interessante: non c’è ossigeno nell’atmosfera. I giocatori devono passare per le stazioni di ossigeno e attivarle quando lo indica la barra dell’hud.

Bordelands 1

I salti e l’ossigeno cambiano il modo di giocare a Borderlands, specialmente durante le grandi battaglie in cui si affrontano quattro giocatori contro decine di nemici, quando tutto salta in aria, e lo scontro a fuoco si fa incessante. Sono i momenti epici del Pre-Sequel.

Bordelands 2

Ci sono anche tante nuove armi. I colpi del laser permettono di tagliare i nemici, ed è possibile combinare le armi per sparare acido e fuoco. È stato aggiunto anche il nuovo elemento Cryo che permette di congelare i nemici.

Nuovi personaggi e abilità

Sono presenti quattro nuovi personaggi: Nisha, Athena, Claptrap (il robot) e Wilhelm. Ognuno di essi possiede skill specifiche, come ad esempio l’abilità di pilotare droni o i poteri telecinetici.

Bordelands 3

Ho giocato con Athena, più per casualità che per scelta (i computer per provare il gioco erano preassegnati). Mi è piaciuto molto il potere dello scudo che permette di assorbire i colpi e lanciarli contro i nemici.

Ciò che più mi ha sorpreso della mia partita di quindici minuti a Borderlands Pre Sequel è l’azione varia e fluida. Gli scontri aerei sono divertenti e i personaggi hanno un attacco speciale utile per colpire i nemici in aria.

Una cosa è certa, resta un Borderlands puro. Il mix di gioco d’azione e RPG funziona perfettamente all’interno della gigantesca modalità cooperativa. Ci sono avvincenti sparatorie, nemici in quantità, e armi a non finire. L’introduzione dell’ossigeno aumenta la strategia in combattimento: è facile finire le scorte d’aria nel cuore della battaglia e perdere energia. Occorre organizzarsi bene per non finire in un’apnea mortale.

Bordelands 4

Graficamente molto simile ai precedenti, con qualche ritocco qui e lì, Borderlands Pre-Sequel non sorprende a livello visivo. Però risulta convincente come sempre.

Poche novità, grande attesa

In molti attendono con ansia Borderlands the Pre-Sequel. Il terzo capitolo della serie non rappresenta un grande cambio rispetto ai precedenti, però offre alcune novità interessanti. Uscirà per PC, PS3 e Xbox 360 il 17 ottobre.

Scopri chi sono i protagonisti di Borderlands the Pre Sequel nel dettaglio.

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...