Candy Crush Saga: tutti i segreti del suo successo

Candy Crush Saga: tutti i segreti del suo successo

Candy Crush Saga è il gioco dell’anno. Le scoppiettanti caramelle hanno conquistato lo smartphone di tutti riuscendo a combinare alcuni elementi dello storico Bejeweled con altri totalmente originali.

Un casual game tra i più amati dai nostri utenti. E per la felicità degli addicted abbiamo parlato con Tommy Palm di King.com, la creatrice di Candy Crush Saga per domandarle tutti i segreti del suo gioco, il passaggio dal web allo smartphone e il futuro della sua compagnia.

Social game: dalla web allo smartphone

Candy Crush Saga è un gioco dal gameplay eccezionale e con una grafica super. Impossibile non paragonarlo a Bejeweled: proprio come nel rinomato puzzle game delle gemme infatti anche in Candy Crush Saga bisogna unire tra di loro delle file di tre o più caramelle dello stesso colore. Inoltre, una partita a Candy Crush Saga richiede solo qualche minuto rendendolo un gioco adatto ai viaggi in metro o in bus. Ma com’è nata l’idea del gioco? Tutte le nostre domande le abbiamo rivolte a Tommy. Ecco cosa ci ha risposto.

Quando è nata Candy Crush Saga? L’idea originaria era quella di creare l’app per smartphone?

Il gioco originale di Candy Crush è stato creato per la nostra pagina web King.com e lo abbiamo lanciato nel 2011. Era una versione semplificata dell’attuale Candy Crush Saga: c’era solo un livello e mancavano tutte le componenti sociali di oggi. Dando un’occhiata alle statistiche ci siamo subito resi conto del potenziale che aveva il gioco e così abbiamo deciso di crearne una versione per cellulari visto che la meccanica di gioco era perfetta per i dispositivi mobili.

E così è nato Candy Crush Saga nel novembre del 2012. Solo un mese dopo, Candy Crush Saga aveva ricevuto più di 10 milioni di download per iOS e Android.

Un gioco… delizioso!

In Candy Crush Saga tutto è così dolce e colorato, dalla grafica alla musica e persino i suoi protagonisti Tiffy e Mr.Toffe che ti terranno compagnia durante tutto il gioco. Tutto tanto carino e sdolcinato da sembrare un giochino adatto ai più piccoli. Ma chi sono i veri appassionati di Candy Crush Saga?

A King.com analizzate spesso il potenziale del mercato di Candy Crush Saga. Ci puoi dire chi è il giocatore tipo dell’app?

Una delle ragioni della popolarità di Candy Crush Saga è che riesce a catturare l’attenzione di un pubblico molto ampio. Nessuno è escluso: tutta la famiglia può giocarci e grazie alla componente sociale possono sfidarsi tra di loro. Nonostante queste bisogna dire che le donne tra i 25 e i 55 anni sono quelle che ci danno più soddisfazione, forse perchè il mercato è carente di giochi per questo target di persone.

King.com ha una grande varietà di giochi sul sito. Avete pensato di adattarne qualcun altro per gli smartphone?

Sì, crediamo che i giochi multipiattaforma come Candy Crush Saga che si possono giocare su più dispositivi allo stesso tempo siano il futuro. Gli smartphone sono una piattaforma chiave per noi e per il nostro lavoro, e presto potremmo annunciare qualcosa di nuovo! Attenzione però che non si tratterà di una versione portable, non ci piace usare questa parola perché pensiamo che ciò non dia la giusta importanza alle nuove piattaforme. A noi piace riprogettare il titolo per assicurarci che funzioni bene anche sulle nuove piattaforme.

Il web come piattaforma per i giochi sta vivendo un gran momento. Che cosa differenzia King.com dalla concorrenza?

King.com è attiva da quasi 10 anni. Non siamo proprio gli ultimi arrivati nel settore dei giochi nel web. Nonostante questo continuiamo a lavorare con passione per creare dei social casual game adatti a tutte le piattaforme.

Grazie mille per le tue risposte Tommy. E ora a giocare!

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...