Trucchi e Consigli

4 truffe online a cui non avresti mai pensato

Siamo in molti a ricevere email da estranei provenienti da paesi lontani che vogliono trasferire denaro e sappiamo che non dobbiamo cadere nella trappola. Ormai ci abbiamo fatto l’abitudine.

E ci siamo anche abituati a segnalare le email che sembrano provenire dalle nostre banche o da altri fornitori di servizi e che contengono richieste di password o numeri di carte di credito.

Tuttavia i criminali online sanno di dover inventare sempre modi nuovi per ingannare le persone. Ecco perché alcune truffe online — come quelle elencate di seguito — riescono a prendere alla sprovvista anche i più informati.

1. Un sito web falso per il recupero di oggetti di valore persi nei taxi

Le autorità dei trasporti di New York City sanno bene che le persone smarriscono spesso i propri oggetti di valore lasciandoli sul sedile posteriore delle auto gialle e nere. Ecco perché molti pensano che sia verosimile l’esistenza di un sito appositamente concepito per segnalare gli oggetti smarriti.

Windows 10
DOWNLOAD
7

Mark Jakubczak ha deciso di creare un sito del genere sebbene non abbia alcuna affiliazione con le società di taxi di New York. Jakubczak chiede alle persone $47 per utilizzare il sito in cambio di dettagli sugli oggetti smarriti. Sebbene qualcuno abbia ritenuto strana questa tariffa, molti hanno pensato che si trattasse di una tassa di elaborazione.

Le persone, dopo aver effettuato il pagamento, vedevano pubblicato il proprio nome e numero di telefono sul sito insieme alla descrizione del rispettivo oggetto smarrito.

Alla fine Jakubczak ha aggiunto una dichiarazione di limitazione di responsabilità sul sito web per chiarire di non essere collegato a nessuna agenzia cittadina, costretto a farlo dopo che alcuni utenti arrabbiati hanno chiesto ai veri funzionari di indagare.

Tra i motivi per i quali questa truffa si è rivelata così efficace ci sono la competenza di Jakubczak nell’ambito delle pratiche SEO e gli URL che sembrano autentici.

Alcun persone hanno dichiarato che questo sito è stato il primo risultato proposto online effettuando una ricerca riguardante gli oggetti smarriti nei taxi. Anche l‘URL, YellowCabNYC.com sembra autentico.

2. Prezzi gonfiati per riparazioni di emergenza delle porte dei garage

Nel caso precedente il truffatore fa leva sulla disperazione. Le persone sono così ansiose di riavere i propri oggetti di valore che non riflettono troppo né leggono attentamente il sito web.

Altri truffatori hanno usato un trucco simile con le persone che hanno il bisogno urgente di riparare le porte dei loro garage — ad esempio quando le porte non sia aprono. Come le aziende autentiche, i soggetti con intenti meno onesti si fanno pubblicità online e sono visibili nelle prime pagine dei risultati di ricerca.

Tuttavia, invece di addebitare ai clienti prezzi equi per i servizi resi, questi truffatori applicano tariffe gonfiate effettuando riparazioni non necessarie con pezzi di cui i clienti non hanno bisogno.

Oltre a sfruttare la disperazione, le aziende coinvolte in questa truffa sanno che la maggior parte delle persone non capisce come funzionano le porte dei garage e non conosce i prezzi delle parti di ricambio.

La mancanza di conoscenza fa sì che le persone finiscano per diventare vittime senza neanche accorgersene. Tuttavia, fare qualche ricerca in più e leggere le recensioni sui fornitori di servizi potrebbe aiutare i consumatori a tutelarsi da pratiche ingannevoli.

3. Finte procedure di prenotazione di camere d’albergo

Se pensi all’ultima volta in cui hai organizzato un viaggio di piacere, potresti ripensare al processo di prenotazione dell’hotel come a uno dei momenti più emozionanti. Sarà perché ti dà subito l’idea che il viaggio inizierà presto.

Tuttavia, è normale che le persone si lascino trasportare durante la ricerca di una stanza e inseriscano involontariamente le prenotazioni all’interno di siti web non gestiti né autorizzati dalle rispettive proprietà.

I siti legittimi di terzi come Trivago e Booking.com comunicano chiaramente che la prenotazione non viene fatta direttamente con l’hotel scelto.

Alcuni web designer senza scrupoli, invece, hanno costruito siti completamente falsi che sembrano associati agli hotel. Alcuni includono il nome dell’hotel nell’URL con diciture aggiuntive e vaghe del tipo “sede amministrativa prenotazioni”. I siti fasulli hanno spesso connessioni poco sicure.

Quanto effettui una prenotazione online con qualsiasi hotel, cerca sempre le finestre pop-up, i reindirizzamenti o qualsiasi altro aspetto che suggerisca che stai uscendo dal sito principale della proprietà o del tuo provider di fiducia. Fai anche attenzione quando esegui una prenotazione non rimborsabile.

4. Aziende che inviano fabbri non qualificati ai clienti

Se hai bisogno di un professionista per cambiare la serratura dopo che hai rotto con la tua ex o hai chiuso per sbaglio le chiavi di casa nella macchina, cercare online un fabbro nelle vicinanze sembra essere una soluzione logica.

Tuttavia alcuni risultati potrebbero riguardare aziende con sedi in altri stati o paesi.

Le persone che organizzano questo tipo di truffe ingannano gli algoritmi di Google facendo credere che le sedi siano locali. I clienti chiamano e loro inviano appaltatori che sono spesso inesperti e pronti ad applicare tariffe più alte del necessario.

Le persone che contattano queste aziende ricevono in genere preventivi tramite telefono o SMS ma scoprono in seguito che, una volta sul posto, l’appaltatore richiede un pagamento di molto superiore.

I truffatori sono là fuori

Le persone dicono spesso “Non ci avrei mai pensato!” raccontando di essere stati truffati o riportando l’esperienza di amici.

Gli esempi che abbiamo proposto dimostrano che può accadere spesso. I criminali si evolvono e lavorano in modi che sembrano perfettamente legali all’inizio, finché le ignare vittime non si rendono conto della truffa.

Immagine di Wes Hicks

 

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...

Ultimi articoli

App più scaricate