Android L Preview

Android L Preview (Lollipop)

Il download di questo programma non è più disponibile, sia esso per motivi di sicurezza, per cessazione del supporto da parte dello sviluppatore o altro. È possibile scaricare queste alternative:

Dai un'occhiata al sistema operativo mobile di Google di ultima generazione

Android L (o Android 5.0) è il prossimo aggiornamento del sistema operativo mobile di Google. Il lancio dell'OS rinnovato, per il quale ancora non è stato trovato un nome adeguato (secondo le indiscrezioni potrebbe chiamarsi Lollipop, Licorice o Lemon Meringue Pie), è previsto per l'autunno 2014. Fonti ufficiali hanno dichiarato che l'aggiornamento Android L verrà distribuito sui dispositivi a partire dal 1° novembre. Visualizza descrizione completa

Android L (o Android 5.0) è il prossimo aggiornamento del sistema operativo mobile di Google. Il lancio dell'OS rinnovato, per il quale ancora non è stato trovato un nome adeguato (secondo le indiscrezioni potrebbe chiamarsi Lollipop, Licorice o Lemon Meringue Pie), è previsto per l'autunno 2014. Fonti ufficiali hanno dichiarato che l'aggiornamento Android L verrà distribuito sui dispositivi a partire dal 1° novembre.

Material world

Lo sviluppo dell'aggiornamento Android L si è concentrato soprattutto sul design dell'interfaccia utente. Preparati ad essere sorpreso da un look basato sul principio che Google ha definito Material design.

Il concept di Material design si basa su "attributi tattili" familiari, ispirati alla carta e all'inchiostro. Sostanzialmente, significa che adesso utilizzando gli elementi dell'interfaccia di Android l'utente avrà l'impressione che siano dotati di una superficie e rispondono con una maggiore naturalità al tocco delle dita. La combinazione di colori è luminosa e audace e quando si tocca il menu si anima in modo sorprendente; inoltre sono state utilizzate le ombre per conferire un senso di profondità.

Alcuni esempi di Material design sono già disponibili nella nuova app di Google Play 5.0, in quella di Chrome Beta e in varie parti della Developer Preview di Android L, ad esempio nell'aggiornamento dell'app Calcolatrice.

La reinterpretazione dei principi del design di Android è una buona notizia per gli utenti, poiché determinerà nuovi standard per il look and feel dell'interfaccia di tutte le app di Google. Google sta facendo pressione sugli sviluppatori di app affinché adottino il nuovo principio, proprio come è avvenuto per il tema Holo lanciato con Android 4.0. Ci auguriamo di vedere una diffusione uniforme di questo design tra le app per smartphone, così come sui software utilizzati per le altre piattaforme di Google, quali Web, TV e wearable.

Le nuove funzionalità di Android L

Oltre alle novità estetiche, Android L offrirà agli utenti funzionalità ottimizzate, sebbene rimarranno probabilmente delusi dal numero esiguo.

Il cambiamento principale che noterai, sarà il nuovo sistema di notifiche. Proprio come in iOS, in Android L, le notifiche verranno visualizzate sul blocca schermo; sarà possibile personalizzare le impostazioni della privacy per assicurarti che il contenuto di messaggi o di altre notifiche non possa essere visto da altri utenti, quando estrai il tuo smartphone per controllarlo. Se desideri testare le notifiche sulla schermata di blocco, puoi scaricare app di terze parti come PeekDashClock.

In Android L le notifiche funzioneranno in modo più intelligente, ossia ti avvertiranno quando necessario senza essere troppo invadenti né interrompere quello che stai facendo. Verranno visualizzate nella parte alta della schermata, ogniqualvolta stai utilizzando un'app o giocando, in questo modo potrai scegliere se rispondere immediatamente o ignorarle.

Anche il menu delle impostazioni rapide in Android L è stato radicalmente rinnovato e, adesso, si trova sullo stesso pannello delle notifiche. Per accedere alle impostazioni rapide, dalla barra delle notifiche basta far scorrere in basso il pannello. Rispetto ad Android 4.4 (KitKat), l'ultimo comprende nuove impostazioni, ad esempio, la possibilità di collegare la schermata del tuo smartphone mediante Chromecast e i controlli manuali per la regolazione della luminosità.

Le funzionalità di multitasking sono state perfezionate in Android L. Adesso le app recenti sono visualizzate su una sorta di nastro, che puoi sfogliare, scorrendo verso l'alto o verso il basso, inoltre puoi chiudere le app scorrendo lateralmente. Sebbene questa caratteristica non sia ancora evidente nella Developer Preview di Android L, Google ha promesso che i tab e le ricerche di Chrome saranno disponibili come schede separate sul nastro, in modo da offrire agli utenti un'esperienza di navigazione ottimizzata.

Tra le altre nuove funzionalità di Android L da provare c'è la possibilità di sbloccare il dispositivo automaticamente quando si avvicina ai tuoi dispositivi Bluetooth, come, ad esempio, l'orologio Google Wear. Quando ti allontanerai di nuovo, il dispositivo Android si bloccherà e ti chiederà un numero PIN o uno schema di sblocco.

Con tante altre interessanti novità come una maggiore autonomia della batteria, un nuovo runtime per prestazioni ottimizzate, la tastiera dal design rinnovato, l'app Google Fit e la crittografia automatica dei dati del tuo dispositivo, le grandi aspettative in vista del lancio di Android L sono, senza dubbio, motivate.

Tieniti aggiornato

Il lancio di Android L è imminente; probabilmente, verrà implementato innanzitutto sulla gamma di dispositivi Nexus di Google (Nexus 4, Nexus 5, Nexus 7, Nexus 10, e il tanto atteso nuovo Nexus 6, Nexus 9). Quindi, successivamente arriverà quasi sicuramente anche sugli altri dispositivi Android prodotti da HTC, Samsung, Motorola ed LG.

Controlla regolarmente la sezione dedicata alle notizie di Softonic per ricevere gli ultimi aggionamenti su Android L.