Winamp per Mac, un addio senza lacrime. Ed ecco 4 alternative

Winamp per Mac, un addio senza lacrime. Ed ecco 4 alternative

Winamp chiude bottega. Ma le alternative per Mac non mancano, sia per chi punta alla semplicità, sia per chi vuole passare a qualcosa di più completo.

È difficile che gli utenti Mac piangano la fine di Winamp, fissata da AOL per il 20 dicembre del 2013. La versione per Windows, infatti, incarna la storia dei lettori audio, perché è stata la capostipite di una prolifica famiglia che, senza di lei, sarebbe probabilmente stata diversa.

Winamp per i computer della Mela, invece, non ha mai davvero visto la luce. Sarebbe dovuto uscire nel 2001, ma le cose sono andate diversamente, e l’unica versione per Mac a prendere forma è stata Winamp Sync for Mac, arrivata solo nel 2011 in versione beta mai approdata ad una release stabile.

Come se non bastasse, il programma non aveva nulla a che vedere con il buon vecchio Winamp per computer Windows. Offriva infatti ben poco rispetto alla concorrenza, e per questo la maggior parte dei Mac user ne hanno serenamente fatto a meno, anche perché avevano a disposizione fior fiore di alternative.

Ciò non toglie che alcuni utenti trovassero desiderabili la semplicità e il minimalismo di Winamp per Mac. A tutti loro proponiamo due alternative che abbracciano la stessa filosofia. E per chi vuole invece qualcosa di più, abbiamo da sottoporre due bei gestori di librerie musicali.

Le alternative minimal: VOX e Cog

vox-10-100x100 VOX – Il trionfo del minimalismo applicato all’efficienza. Questo piccolo lettore musicale non ti farà rimpiangere Winamp neppure per un attimo.

Offre infatti una grande concentrazione di tecnologia e di funzioni desiderabili. Supporta sia formati lossless che lossy (ALAC, FLAC, AAC, MP3, OGG), puoi connetterlo al tuo account Last.fm tramite il generoso pannello delle preferenze.

VOX Last.fm

Puoi creare liste di ascolto anche col drag and drop, e nel farlo scoprirai una funzione interessante: ogni volta che trascini dei brani sull’interfaccia di VOX, potrai scegliere se aggiungerli in coda alla playlist già presente o se cancellare quest’ultima e crearne una con i nuovi brani.

VOX drag and drop

Con VOX puoi anche leggere automaticamente la libreria di iTunes e (pagando una piccola somma una tantum) accedere a 3000 radio online.

VOX iTunes library

A disposizione hai anche un equalizzatore grafico a 10 bande, che include preset in base ai generi musicali. Insomma, VOX è davvero un… pony di razza!

VOX interface

Scarica VOX per Mac

cog-12 Cog L’interfaccia non è il suo forte, ma anche Cog ha qualche freccia al proprio arco.

Anch’esso supporta Last.fm, ma soprattutto legge una buona quantità di formati, tra cui Ogg Vorbis, Mp3, Flac, Wave, Aiff, Apple Lossless e i formati playlist m3u e pls. Supporta anche i tag Vorbis comment, ID3v1.0, 1.1, 2.3 e superiori ed APEv1 e v2.

L’applicazione è multilingua, ma non in italiano. Un po’ meno grazioso di Winamp per Mac ma un po’ più fornito, ne è senz’altro un’alternativa, ma non rege il confronto con VOX.

Cog's interface

Scarica Cog per Mac

Le alternative avanzate: Ecoute, Sonora

ecoute-8 Ecoute – Un gestore completo di librerie musicali, anche molto corpose, che però è molto docile con le risorse di sistema, il che lo rende perfetto anche per chi possiede Mac non recentisismi.

Se usi anche iTunes, sarai contento di sapere che Ecoute ne legge automaticamente le librerie, senza doverle importare. Anche i metadati vengono sincronizzati in automatico alla chiusura di Ecoute. Tra le funzioni troverai anche i temi intercambiabili.

Ecoute themes

Puoi controllare la riproduzione con il telecomando del tuo Mac, ed anche connettere all’applicazione i tuoi account Last.fm, Facebook e Twitter.

Ecoute Facebook

Ecoute ci piace perché è completo senza essere complesso, e trova il proprio posto in qualsiasi Mac senza traumi. Consigliatissimo anche come alternativa ad iTunes.

Ecoute interface

Scarica Ecoute per Mac

sonora-12-100x100 Sonora – L’audio player più chic del mercato è anche uno dei più usabili.

Le copertine dei tuoi album sono il centro di gravità attorno cui tutta la gestione della musica ruota. Colpisce subito la velocità con cui ogni operazione viene eseguita (iTunes è più elefantiaco). I brani in coda (che appaiono nella parte bassa dell’interfaccia) possono essere aggiunti, tolti e spostati con rapidità con un drag and drop.

Sonora playlist drag and drop

Un’altra bella sorpresa è che Sonora legge i file Flac e OGG senza problemi. È decisamente più ricco e bello di Winamp, ma senza volersi accaparrare la gestione di qualunque file riconducibile all’audio o al video, come invece fa oggi iTunes.

sonoraScarica Sonora per Mac

Ai miei tempi, invece…

Insomma, gli utenti Mac non soffriranno troppo per la scomparsa di Winamp, perché hanno a disposizione alternative di ogni genere (in questo articolo ne trovi qualcun’altra che potrebbe piacerti).

I veterani del Mac però ricorderanno che non è sempre stato così. Ai tempi di Mac OS 9, infatti, eravamo tutti pazzi per l’ottimo MacAmp, la “vera” versione Mac di Winamp, sviluppata da Nullsoft. Peccato che, con l’avvento di OS X, sia andato perduto. Ah, la nostalgia…

Insomma, il mondo va avanti. E se stai decidendo di abbandonare i classici lettori audio e ti stai convertendo alla musica in streaming, ma non sai ancora a quale servizio affidarti (Spotify? Deezer? Rdio? Rara? Grooveshark?), Sebina ha scritto un’ottima comparativa che ti illuminerà!

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...