FacebookPasswordDecryptor: trova la tua password di Facebook in pochi click

FacebookPasswordDecryptor: trova la tua password di Facebook in pochi click

I dati di accesso che hai memorizzato sul browser sono al sicuro? Normalmente sì, ma con FacebookPasswordDecryptor il panorama della sicurezza informatica è cambiato. Di seguito ti spieghiamo come funziona e molto probabilmente, dopo aver letto questo articolo, non salverai più la tua password su Firefox, Chrome o Opera.

FacebookPasswordDecryptor è un’applicazione che ti permette di recuperare le password salvate sui browser e nei programmi di messaggistica istantanea. Questo piccolo software di 2MB ha seminato il panico nel mondo della sicurezza informatica e ha fatto tremarei tecnici che lavorano ai nostri navigatori.

Scarica gratis FacebookPasswordDecryptor

Come funziona e quali sono i rischi

Con una facilità sconcertante e senza nemmeno il bisogno di essere installato, FacebookPasswordDecryptor ricerca le password memorizzate sui browser e nei software di messaggistica istantanea come, per esempio, Pidgin. Fin qui tutto bene, soprattutto se si usa per recuperare i propri dati d’accesso.

Ciò che rende questa applicazione un pericolo per la nostra privacy è il fatto che si tratta di un programma portatile: un utente malintenzionato può installare FacebookPasswordDecryptor sul tuo PC attraverso una chiave USB e, in meno di 30 secondi, riesce a recuperare le tue credenziali di Facebook.

Dopo una breve ricerca, l’applicazione mostra il browser utilizzato, il nome utente e la password, nascosta con degli asterischi. A questo punto basta un semplice click su “Mostra password” per decifrare tutte le password di Facebook memorizzate sul navigatore, anche se è stato abilitato il protocollo HTTPS.

FacebookPasswordDecryptor Softonic

Proteggiti: salva le password da un’altra parte

Nessun browser è in grado di nascondere le password memorizzate. Google Chrome dichiara di essere “in grado di compilare automaticamente i campi di login per la tua prossima visita.” Quello che però si è dimenticato di dirci è che la riservatezza di questi dati non può resistere a una piccola utility come FacebookPasswordDecryptor. Di chi è la colpa? Del browser? Di Facebook?

Se qualsiasi utente può accedere così facilmente a delle password di Facebook che non gli appartengono, possiamo benissimo immaginare le conseguenze. Fortunatamente, il browser non consente di decifrare i dati di altri moduli come la password di MSN, le coordinate bancarie e altri.

Come reagire a questa nuova minaccia per la privacy? Evitando di memorizzare i dati di accesso sul navigatore e scegliendo accuratamente la tua password.

Attention! ne sauvegarder pas vos mots de passe Softonic

Potresti anche usare un gestore di password come LastPass. Questi programmi specializzati salvano tutti i tuoi login in una “cassaforte virtuale”. Per poterli recuperare è necessario ricordare una sola password. I dati sensibili memorizzati nell’account sono criptati con un protocollo di sicurezza SSL.

Purtroppo, nonostante i gestori di password siano generalmente l’opzione più sicura, anche LastPass è stato vittima di un attacco informatico e degli hacker sono stati in grado di recuperare un numero significativo di dati sensibili.

Una cosa è certa: che si tratti di Facebook o di qualsiasi altro sito, non dobbiamo mai dimenticare che il rischio è sempre dietro l’angolo.

Leggi altri 10 consigli su come proteggere la tua privacy online

  • Link copiato!
Visualizzazione commenti in corso...