8 consigli per proteggere il tuo Android da spie e hacker

proteggere android contro le spie

Gli hacker non pensano ad altro che mettere le mani sui tuoi dati. Difenditi! Con le applicazioni giuste puoi proteggere il tuo Android da ogni tipo di cyber-spionaggio.

La maggior parte degli attacchi dei malware si concentrano su Android: secondo G-Data, rispetto al 2012, nel 2013 i malware per Android sono aumentati del 460% e la maggior parte di questi sono destinati al furto di informazioni. Inoltre, secondo le rivelazioni di Edward Snowden, le applicazioni per Android possono trasmettere i dati anche senza autorizzazione.

Fortunatamente, Android può essere trasformato in un sistema più sicuro e compatibile con la maggior parte delle applicazioni. Un esempio è PrivatOS, il sistema operativo Android utilizzato da Blackphone: è stato modificato per proteggere la privacy e comprende dei programmi per le comunicazioni segrete.

PrivatOS in esecuzione su un Blackphone (fonte: Silent Circle)

Sebbene privatOS sia disponibile solo per Blackphone, nulla ti impedisce di creare un ambiente sicuro sul tuo telefono Android. Tutto ciò che ti serve per proteggere il tuo cellulare sono delle applicazioni gratuite e il tempo per installarle.

Installa un browser che difende la tua privacy

Chrome non è il browser ideale per i più cauti, che preferiscono usare dei navigatori che rispettano la privacy e non conservano la cronologia né condividono le informazioni.

InBrowser, per esempio, naviga sempre in modalità incognita, senza salvare alcun dato; mentre OrWeb si connette attraverso la rete anonima Tor, che rende difficile l’identificazione di chi sta navigando.

OrWeb garantisce il massimo anonimato durante la navigazione

Anche i browser più famosi come Opera e Firefox assicurano un livello accettabile di riservatezza e sicurezza. Se però non vuoi rinunciare a Chrome, ecco Dolphin Zero, una variante che protegge la tua privacy.

Installa un’applicazione di messaggistica sicura e facile da usare

WhatsApp non è un’applicazione molto sicura e, da quando è stata acquisita da Facebook, ci sono dei dubbi sul futuro dei suoi dati. Sebbene non esistano ancora dei motivi validi per darle sfiducia, perché non prevenire?

Il sostituto ideale è Telegram, un’applicazione la cui sicurezza ha resistito agli attacchi di esperti informatici a livello mondiale. Il programma sta avendo molto successo ed è molto simile a WhatsApp.

Ma ci sono altre opzioni. Tra le più promettenti troviamo TextSecure, che offre chat codificate e SMS protetti in stile blackphone, e Threema, un’applicazione intuitiva e piacevole.

Installa un firewall per evitare le fughe di dati

Secondo Edward Snowden, per le proprie azioni di spionaggio, la NSA usa applicazioni come Angry Birds o Google Maps. Che sia vero o no, il fatto è che a volte i programmi inviano i dati quando non dovrebbero.

Una soluzione a questo problema è utilizzare un firewall, cioè un applicazione che agisce come una barriera per le connessioni in uscita e che consente di definire quali programmi possono inviare informazioni e quali invece dovrebbero rimanere isolati.

Mobiwol: NoRoot Firewall è un’applicazione che consente di controllare quali programmi inviano e ricevono dati tramite WiFi e 3G. È molto facile da usare e consente di disattivare la connessione delle applicazioni quando non sono in primo piano.

Installa un antifurto indipendente

Il tuo cellulare può essere localizzato in caso di smarrimento attraverso l’Android Device Manager di Google.

Però hai mai pensato di installare un antifurto indipendente? I più popolari sono Cerberus e Prey. Ti consentono di localizzare il telefono, cancellare i dati da remoto o visualizzare un messaggio sullo schermo.

Localizzazione di un telefono smarrito attraverso l’interfaccia web di Cerberus

Se ci tieni alla tua privacy, non sarebbe una cattiva idea disattivare i servizi di localizzazione di Google, il Device Manager e Google Now. I tre inviano i dati di posizione del telefono a Google. Dove si fa? Dalle “Impostazioni di Google”:

Installa un gestore di contatti e di chiamate

In Android, le applicazioni possono accedere alla tua lista dei contatti e delle chiamate se dai loro il permesso. Per eliminare questo problema alla radice, la cosa migliore da fare è installare delle alternative sicure.

Per le chiamate puoi provare RedPhone, una delle poche applicazioni che garantisce di telefonare con un sistema di codifica molto robusto. In alternativa c’è Silent Phone, lo stesso usato nel famoso Blackphone.

E degli stessi autori, c’è Silent Contacts, un programma che protegge il registro delle chiamate e la rubrica con password e crittografia in modo che nessun’altra applicazione possa accedere ai dati.

Installa un market di applicazioni alternativo

Alcune delle applicazioni più interessanti per Android non sono su Google Play, bensì nei market alternativi o sui siti degli autori, caricati come file APK che si installano a mano.

Non c’è bisogno di ricorrere al mercato nero: ci sono alternative sicure e di qualità che puoi installare in questo momento, come Amazon Appstore, F-Droid, Apptoide o Softonic.

In questi shop non troverai solo delle occasioni, ma anche applicazioni che possono rafforzare la privacy del tuo telefono. Un esempio è Adblock Plus, un servizio che ti consente di bloccare la pubblicità e che Google ha rimosso dal Play Store.

Aggiungi applicazioni di sicurezza supplementari

Quello che abbiamo discusso finora copre gli aspetti di base, ma puoi aggiungere altre applicazioni per proteggere ulteriormente il tuo cellulare e che in alcuni casi fungono da alternative ai programmi più popolari:

Queste applicazioni aggiungono un ulteriore livello di sicurezza al sistema operativo. Ogni volta che puoi, e se per te la sicurezza è un fattore chiave, cerca alternative sicure ai programmi che usi ogni giorno.

Per una maggiore sicurezza, cambia la ROM

Le tue applicazioni potranno essere anche a prova di hacker, ma se c’è una porta secondaria nel sistema, puoi fare ben poco per proteggerti. Tuttavia, puoi installare una versione più sicura di Android. La scelta più popolare è CyanogenMod.

Installare CyanogenMod da Windows è molto semplice grazie al CM Installer

Alcuni dei miglioramenti che CyanogenMod aggiunge alla sicurezza sono:

  • Gestione dettagliata delle autorizzazioni alle applicazioni
  • OpenVPN integrato per le connessioni cifrate
  • CyanogenMod Account come device manager
  • SMS codificati di default con TextSecure

Installare CyanogenMod è molto facile se si utilizza l’installer ufficiale. In meno di dieci minuti puoi sostituire il sistema operativo del telefono. Basta ricordarsi di fare un backup prima del cambiamento.

E tu? Hai intenzione di proteggere il tuo Android?

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

Visualizzazione commenti in corso...