Pubblicità

L’amore ai tempi del Like. Gli scienziati studiano le coppie di Facebook

L’amore ai tempi del Like. Gli scienziati studiano le coppie di Facebook

L’amore è scritto sulla tua timeline. Così i ricercatori del Facebook Data Center hanno presentato la ricerca “The Formation of Love“, un’analisi sulla nascita dell’amore all’interno di Facebook. In sintesi: prima di diventare una coppia i due futuri partner si scambiano un numero elevato di post. Una volta sbocciato l’amore i post diminuiscono, perché i due innamorati sono intenti a godersi la vita “fuori” dal social network, ma diventano più positivi. Quando siamo in coppia, quindi, postiamo meno ma postiamo cose più allegre.

Ah, e il corteggiamento esiste anche su Facebook! Ed assomiglia tanto ai più antichi rituali di seduzione “offline”.

Pubblicata in occasione di San Valentino, la ricerca mette in evidenza la “formula” per individuare l’amore su Facebook. Più in concreto, l’analisi sostiene che si può predire la formazione di una coppia in base al numero di messaggi che si scambiano. Gli studiosi hanno analizzato le interazioni fra futuri partner prima e dopo che la coppia si era formata. Per l’analisi sono stati raccolti post anonimi tra un campione di utenti che hanno avuto almeno per 100 giorni lo status di “single” e per altri, almeno, 100 giorni lo status di “impegnato”.

Nei primi 100 giorni precedenti l’inizio di una relazione, abbiamo osservato un lento ma costante aumento del numero di post condivisi tra i tuoi futuri partner. Quando la relazione inizia i post tendono a decrescere”.

the formation of love facebook

Cioè anche su Facebook c’è una fase di “corteggiamento“, in cui ci si scambia post sulle rispettive bacheche, ci si visita mutuamente il profilo e ci si scambia messaggi privati. Il numero di tali affettuosità aumenta esponenzialmente con il passare del tempo, fino ad arrivare allo zenit, la fase di cambiamento di status: da single a impegnato.

A quel punto la coppia comincia a postare gradualmente sempre meno. Presumibilmente, come dicono gli scienziati, “le coppie decidono di passare più tempo insieme, la fase di corteggiamento è finita e le interazioni online lasciano spazio alle interazioni nella vita reale“.

Come dire, si passa dai post ai fatti. E menomale.

Le interazioni su Facebook comunque diminuiscono ma diventano più dolci. Per ogni scambio sul social network gli scienziati hanno contato il numero di parole che esprimono emozioni positive (come “amore, bello, felice e così via) e le hanno messe in relazione con i termini che esprimono sensazioni negative. Dal giorno di inizio della relazione si osserva un incremento sostanziale di termini legati a emozioni positive.

love on facebook

Forse non era necessario un dispiegamento di scienziati per scoprire che l’amore ci rende più dolci, su Facebook e non solo. Ma è comunque un’informazione importante da ricordare…

Leggi anche:

Trova un appuntamento last minute con queste app di mobile dating

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...

Pubblicità

Ultimi articoli

App più scaricate

Pubblicità