Firefox? No, grazie! 5 ragioni per non usarlo

Firefox? No, grazie! 5 ragioni per non usarlo

Mozilla Firefox
Firefox
si è ritagliato negli ultimi anni una consistente fetta dell’utenza internettiana, che ha scelto il browser di Mozilla come navigatore predefinito del sistema.

Personalizzazione e sicurezza sono i punti cardine che ne hanno sancito il successo. Ma è tutto oro quel che luccica? Chiaramente no. In questo post analizzeremo i motivi per cui potresti scegliere di non usare Firefox.

1. Elevato consumo di memoria RAM

È il vero tallone d’Achille del browser Mozilla.
Qualche scheda aperta, una navigazione più o meno intensa e il consumo di RAM di Firefox va alle stelle. Basta aprire il Task manager e vedere l’utilizzo di memoria del processo firefox.exe. Mentre scrivo questo post, il mio browser segna un valore vicino ad 1 GB. No, non è impazzito il Task manager, è impazzito Firefox. Come se non bastasse, il Plugin-container, processo introdotto recentemente per isolare i crash di Flash & soci evitando l’irreparabile blocco del browser, si rivela una nuova ed ulteriore fonte di consumo di memoria RAM. In alternativa prova Opera, meno avido di RAM.

firefox.exe

2. Poco snello su PC poco potenti o in sessioni con molte schede aperte

Vecchio computer

La mia impressione, consumi di RAM a parte, è che Firefox fatichi un po’ sui computer di fascia bassa e, comunque, gestisca con maggiore fatica rispetto ai rivali (in particolare Chrome e Opera) le sessioni di navigazione con numerose schede aperte (10-15) . Anche in fase di ripristino sessione, con vari tab da riaprire, i tempi di attesa sono inesorabilmente più lunghi rispetto a quelli dei rivali diretti.

3. Non è il browser web più veloce della piazza

icona tartaruga

Parliamoci chiaro. Firefox è un buon browser, ma non certo il più rapido. In termini di velocità assoluta durante la navigazione, Firefox impiega più tempo a completare il caricamento di una pagina di rispetto a Chrome e Opera. Ed anche rispetto al nuovo Internet Explorer 9.

4. Il resume dei download non funziona bene

Quando è stato introdotto il resume dei download mi sono detto: “finalmente, era proprio quello che ci voleva”. Mettere in pausa un download, spegnere il PC e riprenderlo il giorno dopo. Delusione. Il resume funziona unicamente nella sessione corrente. E non nel 100% dei casi. Il che significa che se metto in pausa un file di grosse dimensioni, chiudo Firefox e lo riavvio, il resume non funzionerà. Il che obbliga chiaramente a dover ricorrere ad un’estensione per risolvere il problema. Oppure a un download manager come Orbit Downloader (che si integra perfettamente con Firefox).

resume download firefox

5. Molte estensioni risultano incompatibili quando si esegue l’update ad una major release

Succede inevitabilmente ad ogni major release (2.0 -> 3.0; 3.0 -> 3.5; 3.6 -> 4.0):  alcune delle estensioni smettono di funzionare. Plugin che per la legge di Murphy sono sempre quelli per te irrinunciabili durante la tua sessione di navigazione.

addon non compatibile

A quel punto le soluzioni che si prospettano sono tre:

  • Rinunciare ad utilizzare l’estensione incriminata, con conseguente sensazione di frustrazione e odio verso il tuo (fino ad allora) amato browser.
  • Forzare l’installazione del plugin, ove possibile e con una procedura del tutto manuale (solo per geek).
  • Attendere pazientemente e con una speranza probabilmente vana che il produttore del plugin rilasci una nuova versione compatibile con l’ultima release della Volpe di fuoco.

Qual è la tua opinione? Per quali altri motivi consiglieresti ad un amico di NON usare Mozilla Firefox?

  • Link copiato!
Visualizzazione commenti in corso...