Programmi per il video editing: i consigli di Sara

Ciao, sono Sara, insegnante di yoga, youtuber e ideatrice del progetto “La Scimmia Yoga”, per l’insegnamento dello Yoga online. In questo post vorrei darti alcuni consigli per creare ed editare ottimi contenuti video, da pubblicare su YouTube o per qualsiasi altro progetto.

Sull’autrice Sara Bigatti

Insegnante di Yoga e fondatrice de La Scimmia Yoga

Autrice di corsi di yoga online, Sara ha unito la sua passione e professione, lo yoga, alle nuove tecnologie. Grazie ad un meticoloso lavoro di editing multimediale, si propone di condividere la sua esperienza con migliaia di follower, che seguono assiduamente le sue lezioni online.

Visita il sito de La Scimmia Yoga

Visita il canale Youtube

Io sono partita da zero! Mai presa in mano una telecamera e mai editato un video prima d’allora. Ma, per fortuna, già c’era YouTube e, con tutti i video tutorial che vi si possono trovare, la scusa “Non sono capace!” non si può più usare!

Ho iniziato a girare video con la mia macchina fotografica, una Canon Eos 1100D, senza microfono esterno e senza luci. È stato con il tempo poi che sono riuscita a migliorare decisamente l’attrezzatura. Al di là della strumentazione, però, quello che credo faccia davvero la differenza è la capacità di usare programmi di editing.

Usando già da tempo Photoshop, io ho da subito optato per i software Adobe, che non offrono un video editor all in one, bensì vari programmi specializzati. Le interfacce di questi sono chiaramente molto differenti, ma partono da una base comune e dalla stessa logica di programmazione, cosa che quindi rende l’apprendimento e l’uso più immediato e rapido.

La mia esperienza con i video editor

Parlando di questi programmi vorrei andare per ordine, partendo dall’essenziale per fare un editing di base, fino ad arrivare all’uso di software che permettono di andare a migliorare di molto la qualità dei video, fino nei dettagli.

Adobe Premiere

Tra tutti i software di grafica, credo che Premiere abbia una delle interfacce più intuitive in assoluto. Questa semplicità lo rende adatto sia ad un uso di base, come semplice montaggio video, fino ad un uso professionale.

Se inizi da zero e hai necessità di montare uno o più filmati per creare un video, Premiere è sicuramente il programma più adatto, non solo per la semplicità dell’interfaccia (l’uso della barra temporale per audio e video è molto intuitivo), ma anche per la serie di settaggi già impostati che si possono usare con facilità.

Il lavoro che puoi svolgere con questo software è principalmente di montaggio ed elaborazione di file video e audio. Quindi se devi semplicemente tagliare e montare uno o più video ed aggiungere un file audio di musica o di doppiaggio, questo software offre sicuramente il modo più rapido e semplice per farlo.

Una parte sicuramente più complessa è decisamente il rendering del video, ovvero il modo di salvare il progetto in un formato che sia poi possibile visualizzare con qualsiasi player.

Anche sotto questo punto di vista Premiere offre una vastissima scelta di settaggi pre-impostati (sono già presenti tutti i salvataggi per i formati di YouTube, ad esempio) e quindi è possibile, anche per chi è alle prime armi, orientarsi nella selva di impostazioni necessarie per definire i parametri del video.

Oltre agli effetti di transizione e di modifica audio, è possibile anche aggiungere della grafica, per inserire ad esempio loghi o titoli.

Partendo dalle opzioni di base, chiaramente c’è moltissimo spazio per arrivare a migliorare la qualità sia del video che dell’audio, studiando più a fondo le impostazioni e gli effetti messi a disposizione. Se hai un po’ di familiarità con Photoshop, sicuramente non avrai problemi a gestire tutte le opzioni per la correzione dell’immagine che sono presenti anche in Premiere.

Adobe After Effects

Se poi vuoi fare un altro passo avanti e creare dei video con contenuti un po’ più elaborati, ti consiglio di prendere in considerazione anche After Effects.

Questo software, infatti, permette di portare su un altro livello sia la correzione dell’immagine che gli inserti grafici.

Insegnando yoga, ho trovato molto utile aggiungere in vari video delle indicazioni grafiche, che facessero capire meglio il movimento da compiere o che sottolineassero una particolare indicazione o il nome di una posizione.

After Effects fa proprio questo, ovvero dà la possibilità di creare delle animazioni che vengono integrate con i filmati delle riprese.

Rispetto a Premiere, è sicuramente un software più complesso da usare, ma avendo maggiori opzioni dà la possibilità di correggere le immagini in modo molto più professionale.

Adobe Audition

Non dimentichiamoci dell’audio! In Premiere sono già presenti tantissimi strumenti per la correzione dei file audio, ma se vuoi davvero sistemare una traccia audio, allora devi usare un software specifico.

Audition è interamente dedicato all’editing dei file audio e, tra le altre cose, permette di isolare e togliere, ad esempio, il classico rumore di fondo delle registrazioni ambientali; oppure di eliminare dei suoni non desiderati fuori campo.

Come per gli altri due, anche per questo software troverai che l’interfaccia è davvero intuitiva e permette a qualsiasi utente di iniziare da subito per lo meno ad usare le opzioni basilari del programma.

Un esempio dei miei video

Quali software uso per editare i miei video?

Io uso tutti e tre questi software per la produzione dei miei video, ma chiaramente ci sono dei video per i quali dedico più tempo alla produzione e altri che so di dover realizzare un po’ più rapidamente.

Per i video che pubblico sul canale di YouTube, ad esempio, uso solamente Premiere, perché mi permette di editare in fretta, facendo delle correzioni di base.

Per i video dei corsi che propongo sul sito, le immagini sono tutte corrette con After Effects e, sempre con questo software, vi aggiungo la grafica.

Usando più di un software, infatti, devi prendere in considerazione che i tempi di produzione si possono decisamente allungare, non solo per il lavoro che dedichi all’editing, ma anche per il rendering di ogni file.

Contattaci

Pensi di avere le carte in regola per scrivere un post su software, giochi o applicazioni? Hai un’esperienza “tecnologica” da raccontarci e consigli da condividere? Scrivici!

Leggi anche:

Le migliori app di video editing per smartphone e tablet!

iPhone, Android, Windows Phone: le migliori app per creare un video in slow-motion

Visualizzazione commenti in corso...