Le 5 novità di Microsoft Office 2013 che ti stupiranno

A sei mesi di distanza dal rilascio della preview, Microsoft ha lanciato ufficialmente Microsoft Office 2013. Nota anche come Office 15, questa versione del programma aggiunge nuove funzioni e il supporto per il touch screen, si integra con Windows 8 e i servizi online, presenta un’interfaccia rimodellata e tante altre novità che ne confermano il primato di suite da ufficio.

1. Sincronizzazione on the cloud

Google Docs è stato il pioniere ma Microsoft non si è fatta attendere e, con Office 365 prima e Office 2013 adesso, ha provveduto a integrare il PC con servizi online. Dai vari programmi della suite, come Word, Excel o PowerPoint, è possibile salvare il file automaticamente su SkyDrive o Office 365 per avere i documenti sempre a portata di mano ed editarli ovunque ti trovi.

Non solo, perchè in questo modo, l’integrazione tra Windows 8 e Windows Phone 8 fa un ulteriore passo avanti: grazie a SkyDrive potrai editare gli stessi documenti su cui stavi lavorando sul computer o sul tablet anche con il tuo smartphone con OS Microsoft.

2. Leggi, scrivi e modifica file PDF

Inspiegabile per molti utenti, dramma per altri: l’editing PDF è sempre stata una delle gravi mancanze della suite. Oltre a salvare documenti in PDF come in Microsoft Offie 2010, nella versione 2013 potrai aprire PDF direttamente in Word e poi decidere se salvarlo in DOCX o PDF. Certo, Office non lavora direttamente su questo tipo di file e ha bisogno di convertirlo in un formato autoctono, ma l’impaginazione è sempre rimasta fedele all’originale durante i nostri test e i risultati sono andati ben oltre le aspettative.

3. L’interfaccia e Windows 8

Pur mantenendo l’interfaccia Ribbon, presente da Office 2007, la versione 2013 adotta un nuovo look molto più vicino a quello della Modern UI (ex Metro). L’aspetto è adesso molto più minimalista: scomparsi i riflessi e le ombre che davano tridimensionalità, pulsanti e menu sono diventati piatti e squadrati, e l’area di lavoro molto più scarna, pulita e semplice da usare.

Se quindi l’aspetto estetico di Microsoft Office 2013 sembra solo il sigillo formale del sodalizio con Windows 8, all’atto pratico, scopriamo che, sul PC, le applicazioni del pacchetto si avviano dalla vecchia interfaccia desktop e non dalla Modern UI. Un vero peccato!

4. Schermate start

Siamo stati abituati per anni alla sterile pagina bianca che ci presentava davanti ogni volta cha aprivamo Word o Excel. Ma in questa versione, gli sviluppatori di Microsoft hanno deciso di dare un po’ di brio alla suite Office 2013 aggiungendo delle nuove start screen.

Ogni volta che avvii un programma del pacchetto Office, ti si presentano davanti tanti template colorati tra cui scegliere, mentre nella colonna di sinistra trovi gli ultimi documenti aperti. Cliccando invece su Apri altri Documenti, puoi accedere a file sul computer o al tuo account di SkyDrive e lanciare un documento che avevi salvato sulla nuvola.

5. Il touch e le nuove modalità

Se hai un PC con uno schermo tattile o un tablet con Windows RT, ti farà piacere sapere che Office 2013 è anche touch friendly. Oltre a supportare i classici movimenti dei dispositivi tattili come il tap, l’ingrandimento o lo sfogliare, Word ha anche una nuova modalità di lettura che incolonna automaticamente il testo, pensata appositamente per chi controlla il programma con le dita.

PowerPoint aggiunge una nuova modalità di presentazione che ti permette di editare le schede in tempo reale o di previsualizzare la prossima diapositiva per preparati meglio il discorso. Inoltre, tutti i programmi della suite hanno un segnalibro automatico per riprendere la lettura lì dove l’avevi lasciata.

E tu, cosa ne pensi del nuovo Office?

Visualizzazione commenti in corso...