Modifica le foto che scatti direttamente dallo smartphone con Google Plus Photo

Modifica le foto che scatti direttamente dallo smartphone con Google Plus Photo

Android o iPhone, con Google Plus puoi modificare le tue foto con tantissimi filtri ed effetti diversi direttamente dal cellulare, per aggiungere un tocco speciale ai tuoi scatti.

Hai fatto la foto del Colosseo, della Tour Eiffel o dell’Empire State Building, hai impostato il backup automatico delle foto con Google Plus ed è stata caricata sul cloud, al sicuro da ogni pericolo.

La riguardi, ma ti rendi conto che poco si distingue da quella che ha scattato l’anno scorso il tuo amico, o che ha postato su Facebook il vecchio compagno di scuola. Insomma, è piuttosto anonima, e prima di condividerla con il gruppo di WhatsApp o sui social network hai bisogno di darle un tocco speciale.

Google Plus ha degli ottimi strumenti per farlo, vediamo come modificare le foto direttamente dall’interfaccia dello smartphone.

Accedi a Google Plus da iPhone, o a Photo da Android

Per entrare negli strumenti di editing devi usare due app distinte a seconda di quale sia il tuo OS. Per Android, basta accedere all’app Foto (Photo) quella con il simbolo della girandola rossa, blu, verde e gialla che si installa insieme a Google+ per Android. Su iOS, invece, devi accedere a Google+ per iPhone.

In Android, una volta entrato nell’app, non devi far altro che scegliere una foto tra quelle in evidenza o tra tutte quelle disponibili e premere sul simbolo della matita in basso a sinistra.

Su iOS, scegli la foto e premi sulla icona della rotella dell’ingranaggio in alto a destra. Nel menu che si apre, fai tap su Edit (Modifica).

Edita le foto su Google Plus (Photo). A sinistra su Android e a destra su iPhone

Scegli filtri, effetti e modifica la foto

Adesso sei entrato nel menu di editing. Come raccapezzarsi tra le miriadi di opzioni della barra inferiore? Diamole un’occhiata.

Le funzioni di editing disponibili su Google Plus Photos montate

Come puoi vedere nell’immagine, le opzioni che hai a disposizione per modificare una foto su Google Plus Photo sono moltissime. Vediamole nel dettaglio:

  • Auto: migliora automaticamente il colore e l’esposizione della foto. È disponibile in modalità normale e ad alta risoluzione.
  • Ritaglia: serve a ritagliare l’immagine. Usa le dita per scegliere la porzione di foto da tagliare.
  • Ruota: ti permette di girare la foto.
  • Effetti : include 15 filtri diversi per modificare l’immagine a piacimento.
  • Tune Image: Ti permette di regolare luminosità, contrasto, saturazione, ombre e temperatura. Scorrendo il dito in verticale scegli il parametro, in orizzontale lo modifichi.
  • Selettivo: modifica solo alcune zone delle foto. Puoi cambiare luminosità, saturazione, contrasto e dimensione punto. Fai un tap per scegliere la zona da editare, premi fuori dalla foto e scorri il dito in verticale per scegliere il parametro e in orizzontale per modificarlo.
  • Dettagli: serve a mettere in evidenza i dettagli (struttura) e a migliorare la nitidezza. I parametri si modificano come negli altri campi.
  • Vintage: ti permette di sfocare la foto con il pulsante sfocatura e di aggiungere uno dei 12 stili vintage con quello stile. Premendo e scorrendo il dito in verticale regoli la luminosità, la saturazione, l’intensità dello stile applicato e dell’effetto vignettatura.
  • Enfasi : ti permette di aggiungere sei effetti a contrasto elevato e di regolare l’intensità del filtro e la saturazione scorrendo il dito.
  • Bianco e Nero : ha sei tipi di bianco e nero e cinque filtri di “colore” dell’immagine. Scorrendo il dito puoi regolare luminosità, contrasto e grana.
  • HDR : qui trovi quattro tipi di filtri HDR, e tre parametri da regolare scorrendo il dito: intensità del filtro, luminosità e saturazione.
  • Retrolux: per aggiungere 13 diversi stili retro tipo pellicola. Ti permette di modificare luminosità, contrasto, intensità dello stile, graffi e infiltrazioni di luce.
  • Punto a fuoco: ti permette di centrare il fuoco dell’immagine attraverso sei stili diversi e di impostare la sfocatura manualmente in qualsiasi punto dell’immagine. Le modifiche includono anche i parametri regolabili intensità della sfocatura, luminosità esterna, luminosità interna e dimensione punto.
  • Tilt-shift: puoi aggiungere il classico effetto modellino in pochi click. C’è una versione orizzontale e una verticale. Avvicinando e allargando le dita scegli le dimensione della sfocatura. Scorrendo il dito imposti transizione, intensità sfocatura, luminosità, saturazione e contrasto.
  • Cornice: 23 diverse cornici per l’immagine, dalla dimensione regolabile scorrendo il dito sullo schermo. Il pulsante colorized aggiunge un tono giallo alla cornice.

Se premi sull’icona della foto divisa a metà, potrai vedere la differenza con l’immagine originale, per renderti conto dei cambi applicati.

Su Google Plus foto, inoltre, tutte le modifiche che fai sono eliminabili in un paio di tap, ovvero, ogni volta che editi una foto, puoi tornare facilmente alla versione originale, anche dopo averla salvata.

Su Android basta premere sul menu delle opzioni (i tre punti o le tre linee orizzontali, a seconda del modello) e poi su Ripristina. Su iOS, premi sul simbolo della freccia ricurva e su Ripristina .

Schermo troppo piccolo? Fallo dal desktop!

Google Plus Photos è un ottimo strumento per modificare le foto sul momento, per dare loro un tocco originale prima di condividerle con amici e parenti o sui social network. Se però vuoi un ambiente più comodo e uno schermo più grande per editare le immagini, puoi modificarle su Google Plus sul desktop.

Leggi la nostra guida all’editor fotografico di Google+.

Seguimi su Twitter: Daniel Barranger

Visualizzazione commenti in corso...