Pubblicità

Articolo

I migliori giochi del 2012

La redazione di Softonic

Pubblicato

Nell’anno della fine del calendario Maya ne abbiamo viste di belle nel mondo dei videogame. Che gli sviluppatori abbiano fatto uno sforzo finale per regalarci gli ultimi attimi di gioia?

Scherzi a parte, all’atto pratico quello che abbiamo è un denso catalogo pieno di avvincenti videogiochi. Da FIFA 13 a CoD Black Ops 2, i titoli sono tanti e ognuno ha il suo preferito. Noi abbiamo raccolto le opinioni degli esperti di videogiochi di Softonic per presentarti la lista dei migliori videogame del 2012.

Daniel (Italia):

Sarà perché non avevo mai giocato a uno dei capitoli precedenti, o forse perché non mi ero mai reso conto di avere tendenze da “killer”, ma Hitman: Absolution mi ha conquistato con l’eleganza del protagonista capace di uccidere e passare inosservato grazie alla corda di pianoforte o al silenziatore.

Non sono mai stato un fan della violenza né del puro stealth ma questo gioco, con i suoi cinque livelli di difficoltà, tantissimi modi di uccidere e un gameplay personalizzabile, mi ha appassionato fin dall’inizio. Mi sono trovato a ripetere lo stesso livello più e più volte alla ricerca dell’omicidio perfetto, cambiando strategia ogni volta.

Ancora non l’ho finito, ma avendo già provato la modalità Contracts, so già che mi divertirò a rigiocarci sfidando altri utenti a uccidere meglio di me. Dopo anni passati in compagnia di Ezio nelle avventure di Assassin’s Creed, penso proprio che con il ritorno dell’agente 47 i discendenti di Desmond siano rimasti senza lavoro…

José Maria (Spagna):

Anche se ogni anno c’è una nuova versione, FIFA 13 rimane uno dei migliori giochi del 2012 grazie ai continui perfezionamenti. Capitolo dopo capitolo, vediamo aumentare il numero di squadre e giocatori in campo. FIFA 13 ha un gameplay migliorato, un’IA più realistica ed esigente con il giocatore e una lista infinita di modalità di gioco. Quella online è estremamente dettagliata, e gli skill games ti aiutano ad allenarti e migliorare senza stufarti.

Fernanda (Brasile):

Asphalt 7: Heat ha gli elementi essenziali per far innamorare chiunque del gioco (e chi non lo fa deve giustificarsi molto bene!). È facile e puoi modificare la macchina come vuoi: dal motore ai vetri. La grafica è così dettagliata che sembra di guidare per davvero per le strade di Rio, Londra o l’Avana. E nonostante l’obiettivo principale rimanga quello di tagliare il traguardo per primo, ci sono tante piccole missioni secondarie che ti intratterranno per ore e ore.

So che molte persone pensano che i giochi di corse siano tutti uguali. Ma Asphalt 7: Heat  merita una chance. Gli scontri sono spettacolari, puoi giocare da solo o in multiplayer, ci sono 6 modalità di gioco, 15 campionati, 150 gare: tutto questo fa di Asphalt 7: Heat un un gioco per tutti i gusti. L’unica cosa di cui sentirai la mancanza sarà l’odore di gomme bruciate!

Jan-Hendrik (Germania):

Adoro i giochi in cui puoi muoverti in libertà con personaggi forti e pieni di personalità. Assassin’s Creed 3 ha entrambe le cose. Il protagonista, Connor, si muove per un ampio open world, caccia animali, salta di albero in albero o saccheggia diligenze.

Io preferisco i grandi combattimenti animati, le epiche battaglie navali e l’avvincente storia di Assassin’s Creed 3 rispetto ai precedenti episodi della saga. Le sue forti e credibili motivazioni mi spingono a voler aiutare Connor. Solo il multiplayer non mi convince.

Jonathan (USA/UK):

È vero, il finale non era convincente (e ancor di più considerato che si è interrotto a metà della scena finale!) ma, per me, Mass Effect 3 rimane una conclusione epica per una trilogia eccezionale. La mia unica critica è che l’invasione dei Reaper mi ha fatto sentire come se dovessi sbrigarmi a finire il gioco: il pensiero di tutte quelle persone innocenti che venivano sterminate non mi ha lasciato il tempo per rimanere in giro ed esplorare come in Mass Effect 2. Detto ciò, mi sono piaciute molto le migliorie ai combattimenti, le enormi scene, e il grande cast di personaggi.

Tuttavia, il gioco su cui penso di aver speso più tempo quest’anno è la versione iOS di New Star Soccer, che è incredibilmente addictive.

Rutger (Paesi Bassi):

Il videogame a cui ho giocato di più quest’anno è stato senza dubbio Max Payne 3. La grafica di questo capolavoro è impressionante e, anche se il gameplay è lineare, mi ha messo così alla prova che era davvero difficile smettere di giocare. I giochi sono troppo basati sulla grafica oggigiorno e, anche per questo, sono spesso troppo facili. Ma questo non è il caso di Max Payne 3. Il nostro eroe muore in tantissime occasioni, sovrastato da decine di gangster brasiliani. Tanto, che a volte ti chiedi: sarà possibile superare questo livello?. La colonna sonora e la grafica spettacolare, poi, non fanno che aumentare il divertimento di ogni secondo speso su Max Payne 3.

Raúl (Spagna):

Hotline Miami è senza ombra di dubbio il gioco dell’anno. Guarda oltre la grafica datata, e troverai un gioco dove ogni sparo, nemico battuto e livello completato è un autentico spasso.

Giocare è così facile come lo è morire. È il costante rischio che lo rende un gioco vivo: il minimo errore significa infatti perdere la vita. Pallottole che ti sfiorano per un pelo, battaglie frenetiche, momenti di disperazione in cui non fai che pensare: “ho finito i proiettili, sto per morire”, affannose ricerche di un’arma…

Non so se gli sviluppatori abbiano provato consapevolmente a produrre un gioco che ricorda i migliori momenti di Tarantino o John Woo, ma è proprio questo che hanno ottenuto. E la colonna sonora è probabilmente una delle migliori che abbia mai sentito negli ultimi anni.

Hotline Miami ha un’atmosfera speciale, è un gioco eccezionale. Ti prende dal primo momento per trascinarti nel suo mondo pscicotropico, per poi farti tornare sulla sedia del computer. Il gioco dell’anno, secondo me.

Samuel (Francia):

Sono rimasto letteralmente estasiato da Far Cry 3. Con questo capitolo la saga torna alle radici mostrando una grafica sublime che si avvicina alla qualità delle dimostrazioni tecniche dei motori grafici. Come non rimanere incantati dalla selvaggia e rigogliosa vegetazione? E cosa dire del gameplay? Un ingegnoso cocktail di tese battaglie che si alternano a fasi di esplorazione. Per non parlare dello stellare cast di personaggi.

Se Call of Duty: Modern Warfare 2 è l’equivalente di un film di guerra, Far Cry 3 è più un film estivo alla Indiana Jones. Esotico, rinfrescante ed estremamente vivace. Il mio gioco preferito dell’anno! Far Cry 3 è eccezionale!

Radek (Polonia):

Euro Truck Simulator 2 è uno di quei giochi che non viene in mente quando si parla di CoD, Need for Speed, GTA o World of Warcraft. Tuttavia, è un gioco che fa parte dell’interessante nicchia dei simulatori. Ti emoziona veramente così tanto iniettare nitro per l’ennesima volta nella tua macchina modificata all’inverosimile? Se come a me, ti piace un po’ più di realismo e di sfida, prova ETS 2, Anche se non sei un fan dei camion, puoi trovare questo gioco affascinante, perché offre un’esperienza di guida curata e realistica.

E tu, con chi sei d’accordo? Qual è il tuo gioco preferito?

Potrebbe interessarti anche