Le migliori app Android per chi scrive storie, romanzi e sceneggiature

Android penne stilo

Android penne stiloLo smartphone è smart perché racchiude in pochissimo spazio tanti strumenti.

Alcuni servono per lavorare, altri per divertirsi, altri per comunicare. Da giornalista, però, ho un debole per i programmi che aiutano chi scrive, per professione o per diletto, a scrivere meglio. E ce ne sono tanti, che romanzieri, sceneggiatori, poeti e scrittori di ogni categoria possono usare per organizzare idee e a trasformarle in un testo.

Non si tratta, però, solamente di text editor, ma anche di applicazioni per prendere appunti, organizzare il lavoro, leggere, registrare. Scrivere, infatti, è solo l’ultima fase del processo di scrittura. A monte c’è molto, molto altro.

Ecco quindi una serie di app per cellulari e tablet Android da considerare se hai voglia di avere sempre con te tutto quello che ti serve per lavorare al tuo libro, al tuo articolo, alla tua sceneggiatura.

Prendere e organizzare appunti

evernote-02-100x100Evernote – Un’app irrinunciabile per chiunque scriva per professione. Gestisce note scritte, file PDF, note vocali, foto e perfino appunti scritti a mano.

In Evernote puoi creare taccuini. Se stai lavorando a un romanzo, potresti creare un taccuino per gli appunti sui personaggi (o uno per ogni personaggio), un altro per gli appunti sulla trama e un altro per le note storiche e geografiche. Ma le applicazioni possibili sono tantissime.

Se non hai tempo di scrivere, puoi registrare note audio. Mi è successo spesso di camminare registrando impressioni. La registrazione audio ti permette di seguire il flusso delle idee senza rallentarlo, ed è un metodo eccellente per appuntare idee in libertà.

Se poi sei un giornalista, Evernote è una manna dal cielo. Puoi creare un taccuino per ogni articolo e riempirlo di note, foto, registrazioni di interviste e scrivere anche la bozza del pezzo che manderai al correttore.

Puoi anche creare taccuini condivisi. Se stai lavorando ad un articolo sul campo, man mano che aggiungi materiale i tuoi colleghi in redazione lo avranno a disposizione.

springpad-01-100x100Springpad – Un’app simile a Evernote che ha riscosso grandissimo successo anche tra i professionisti delle parole. Puoi creare appunti di ogni tipo, salvare note nell’app direttamente dal browser (con l’opzione Save to Springpad), creare checklist e molto altro.

Nelle intenzioni degli sviluppatori, è un’applicazione utile per organizzare sia la vita lavorativa che quella privata, e gli strumenti offerti effettivamente sono perfetti per farlo.

Grazie alle opzioni di collaborazione, puoi condividere i tuoi appunti con altre persone. Reporter e sceneggiatori apprezzeranno questo strumento. A condire il tutto c’è anche una grafica colorata ed accattivante. Un gran bel prodotto.

thinking-space-7Thinking Space – Un’app per creare mappe concettuali.

Per creare lo scheletro di un romanzo è uno strumento impareggiabile. Puoi creare tanti snodi quanti ne vuoi, e le mappe possono diventare anche gigantesche, senza problemi di gestione.

Questo vuol dire che, aggiungendo giorno per giorno idee, costruirai pian piano la tua storia in ogni dettaglio, senza perderti mai un pezzo. Grazie alle frecce colorate puoi anche connettere note che non appartengono allo stesso nodo. Questo è fondamentale se si scrivono romanzi, perché elimina il rischio di inserire per errore vicende incoerenti tra loro, creando i presupposti per un tessuto narrativo solido.

Le mappe create possono essere condivise su Picasa.

voice-recorder-28Voice Recorder Una semplicissima app per registrare appunti vocali o interviste.

Non gestisce i tag, quindi, se lo usi per prendere note per scrivere storie o articoli, è buona pratica dare ai file dei nomi scelti con cura. Quando avrai tante registrazioni, infatti, le ritroverai più facilmente se sarai stato diligente in fase di salvataggio.

L’app è facile da usare e puoi lanciarla anche da widget. In questo modo, quando l’ispirazione arriva, è questione di un secondo e sei subito operativo.

Scrivere storie e romanzi

my-writing-spot-02-100x100My Writing Spot – Un’app per scrittori creata da un appassionato di scrittura. Bello, no?

L’area di lavoro è semplice. Chi è alle prese con un romanzo può creare un documento per ogni capitolo, aggiungere un altro file con i profili dei personaggi e tenere tutto sincronizzato con la webapp di My Writing Spot.

Puoi anche proteggere i documenti con password. Il contaparole è sempre attivo, e anche nella directory My Documents vedrai di quante parole è composto ciascun file. L’app accede direttamente al dizionario e al Thesaurus online, ma è utile solo se scrivi in inglese.

Un semplice ma efficace luogo di scrittura per romanzieri vagabondi.

bookwriterBookWriter (Notes/Book/Diary) Una sorta di coltellino svizzero. Oltre a poterci scrivere e organizzare un libro, puoi tenere un diario, prendere appunti a mano, creare PDF.

Le pagine dei documenti vengono automaticamente indicizzate, e le pagine scritte possono contenere anche note e foto. BookWriter è una specie di muletto, che fa molte cose discretamente, ma nessuna benissimo. È comunque un’opzione da considerare.

Scrivere sceneggiature

Celtx ScriptCeltx Script Questa è la versione Android di un software molto conosciuto ed apprezzato dagli sceneggiatori professionisti. Ci sono template per  scrivere copioni di cinema e teatro, ma anche di videoclip, copioni radiofonici, e per creare fumetti.

Le tante automazioni rendono il lavoro rapidissimo e garantiscono screenplay nel formato standard. Celtx Script ha degli eccellenti tool di collaborazione, grazie a cui chi partecipa al progetto può commentare gli script.

Il programma è multipiattaforma (scaricalo per Mac e per PC Windows) e i file si sincronizzano tra loro, in modo da avere sempre l’ultima versione su tutti i tuoi dispositivi. Un vero gioiello, per chi fa sul serio con la scrittura cinematografica e teatrale.

myscreenplays-free-02-100x100MyScreenplays Free – È un’app per sceneggiature cinematografiche non lineare, con cui puoi accedere ad ogni parte del tuo lavoro in modo intelligente.

Ci sono tantissime automazioni durante la scrittura, tra cui una veramente interessante che riconosce quando c’è un dialogo tra due personaggi e automaticamente aggiunge i loro nomi all’inizio delle battute. Questo consente un flusso di scrittura rapido, senza perdite di tempo in formattazioni e questioni tecniche.

MyScreenplays ti permette di esportare nei formati standard del settore, compresi LaTeX, Celtx e Final Draft. Gli headers sono anche in italiano. Le opzioni e i tool che offre sono così tanti che ti consigliamo di provare l’app tu stesso. Disponibile anche in versione Pro.

storyboard-studioStoryboard Studio Questa è un’app specifica per creare storyboard. Non è rivolta a chi scrive, ma può essere di grande aiuto a coloro che vogliano andare oltre la sceneggiatura, ideando anche inquadrature e scenografie.

Facile da usare anche per chi non sa disegnare, supporta i layer ed ha tantissimi strumenti artistici per storyboard di grande impatto. Buono su smartphone, ottimo su tablet.

La tecnologia, quindi, offre a chi scrive storie tanti piccoli e grandi aiuti, che ti permettono di non pensare alle questioni pratiche e concentrarti sulla creatività. Se questi aiuti entrano in una tasca, poi, sono ancora più graditi.

Usi altri programmi per scrivere le tue storie? Dicci quali!

Visualizzazione commenti in corso...