Pubblicità

Trucchi e Consigli

Mac: come formattare un disco per farlo leggere anche ai PC

Pier Francesco Piccolomini

Pubblicato

Vuoi un hard disk o una pendrive da usare sia col Mac che col PC? Con OS X puoi crearne uno in meno di un minuto.

Siamo in tanti ad avere bisogno di dischi esterni (HD o penne USB) che funzionino sia su Mac che su PC Windows. Se ad esempio devi trasportare spesso file da un sistema all’altro, è la soluzione migliore.

Mac: come formattare un disco per farlo leggere anche ai PC

Con OS X puoi creare un disco leggibile da entrambi i sistemi operativi in un attimo. Ecco come.

1. Connetti il disco e apri Utility Disco

Connetti l’hard disk o il drive USB al Mac e poi apri l’applicazione Utility Disco (Disk Utility) che si trova in Applicazioni > Utility > Utility Disco (Applications > Utilities > Disk Utility). Puoi anche aprire l’applicazione dal Launchpad.

Apri Utility Disco

2. Seleziona il volume da formattare

Scegli sulla colonna di sinistra, facendoci click, il disco che vuoi formattare sia per Mac che che PC.

Seleziona disco

3. Scegli il formato

Apri il tab Inizializza (Erase). Dal menu a tendina Formato (Format) scegli MS-DOS (FAT). Si trata del formato meglio conosciuto come FAT32.

Scegli formato

4. Scegli un nome per il disco

Sotto a quella del formato c’è la casella del nome del disco. Puoi scegliere quello che preferisci, ma non potrà essere più lungo di 11 caratteri spazi compresi. Puoi cambiare questo nome in un secondo momento semplicemente, come faresti con un file.

Scegli nome

5. Cancella e formatta

Clicca su (Erase) e conferma l’operazione nella finestra successiva.

Attenzione: in questo modo cancellerai tutti i dati presenti nel disco. Se ci sono documenti che vuoi conservare, prima di procedere fai una copia dei file sul tuo Mac o su un altro disco esterno.

Erase

Fatto! Adesso il disco può essere letto e scritto sia da Mac che da PC Windows.

Che problemi potrei avere da un HD formattato in FAT32?

Questo formato è l’unico che entrambi i sistemi operativi (OS X e Windows) sono in grado sia di leggere che di scrivere senza l’ausilio di app di terze parti.

Ci sono però alcune cose da sapere sul formato FAT32:

  • non supporta file più grandi di 4 GB
  • non offre la possibilità di stabilire i permessi di accesso ai file, quindi è potenzialmente un po’ meno sicuro del formato NTFS (quello nativo di OS X)
  • è meno efficiente in termini di gestione dello spazio. In pratica, a parità di dimensioni totali, puoi mettere un po’ meno file su un disco formattato FAT32 rispetto a uno formattato NTFS.

Detto ciò, per un quotidiano scambio di file (ad esempio se lavori su PC ma a casa hai un Mac) è una soluzione pratica ed efficace.

Se però vuoi valutare altre opzioni per scambiare file tra Mac e PC, considera anche gli hard disk virtuali on line, come ad esempio Dropbox, che non danno problemi di compatibilità.

Potrebbe interessarti anche