Finché internet non ci separi. Come (non) farsi lasciare per colpa del PC

Finché internet non ci separi. Come (non) farsi lasciare per colpa del PC

La rete dà, la rete toglie.
Ti abbiamo raccontato come rimorchiare online e ci auguriamo che i nostri consigli ti abbiano aiutato.

Ora però dobbiamo metterti in guardia: sei non stai attento, il tuo fidato computer può farti ritrovare single alla velocità di un click. Ecco come:

 

 

1. HAL 9000 vuole stringere amicizia con te

farmvilleAlimentare le tue mucche in Farmville è un’operazione di estrema importanza, lo so. Però passare troppo tempo al PC può rovinare seriamente la tua vita sentimentale. Non c’è niente di più frustrante che trascorrere del tempo insieme ad una persona incapace di distogliere lo sguardo dallo schermo del PC. E questo non vale solo per Farmville.

La categoria “lasciabili a causa del PC” include anche i workaholic – quelli che se non controllano le mail ogni 5 minuti hanno crisi di panico; i social network addicted – quelli che “un attimo, finisco di twittare e arrivo”; e i navigatori sfaccendati – quelli che “hai visto che figo questo video su YouTube?”.
La rete è una miniera d’oro, ma attenzione alla sindrome da minatore. Se non riesci a dosare il tempo che trascorri di fronte allo schermo, usa WorkRave per imparare a fare pause.

 

 

2. Non è poi così “complicato”

Lo stato “civile” di Facebook è spesso una fonte di incomprensioni all’interno della coppia.
Per esempio: dopo quanto tempo è opportuno cambiare il proprio status da Single a Impegnato? Se cambi lo status troppo presto sembri appiccicoso e un po’ disperato. Ma se aspetti troppo dai l’idea di non volerti impegnare.
Assolutamente da evitare poi lo status “relazione complicata”. Se è davvero così complicata l’altra persona ne è sicuramente già al corrente, metterlo su Facebook serve solo a far passare agli altri il messaggio che “oh, la mia vita è un casino baby”, vecchia storia che alcuni tristi soggetti usano ancora per cercare di rimorchiare (le altre).

Da evitare anche “in una relazione aperta”, status utilizzabile solo ed esclusivamente da chi era presente al primo Woodstock, ha l’autografo di Janis Joplis e ha vissuto almeno due mesi in una comune hippie.

 

Nel dubbio, parlatene. È meglio che gli status di una coppia siano uguali anche su Facebook, si evitano molte discussioni!
Oppure puoi scegliere semplicemente di lasciare in bianco la voce “situazione sentimentale”. Se poi la tua dolce metà cerca di convincerti ad un update di status puoi sempre giocare la carta dello spirito ribelle e anti-sistema, al grido di “quello che succede nel mio cuore non sono affari di Facebook”. Chissà, magari abbocca…

 

 

3. Non al computer o semplicemente non interessato?

messengerGià ti abbiamo messo in guardia contro le figuracce che puoi fare su Messenger. Ma ora attento, il rischio maggiore quando chatti con la tua dolce metà è l’uso sconsiderato dello status “Non al computer”.
Per esempio: hai impostato Messenger perché trasformi il tuo status in “Non al computer” dopo un certo periodo di inattività. La tua dolce metà vede che nel bel mezzo della conversazione ti sei alzato e sei andato a farti un giretto senza neanche avvisare. Oppure, lo status cambia a “Disponibile” al minimo movimento del mouse, così la tua dolce metà si accorge che sei tornato davanti al PC, ma che non hai risposto. Oppure ancora, hai disattivato l’opzione precedente e appari sempre come “Disponibile”, anche quando non sei al PC. Ti assenti un momento, la tua dolce metà ti parla ma tu non le rispondi.
In ogni caso, la litigata è assicurata.

 

 

4. Elementare, Watson

sherlockLo so, sono tempi difficili. E le nostre vite moderne, social, iperconnesse e perennemente online non aiutano gli Otelli digitali. Essere gelosi è diventato un affare complicato e ci vuole parecchio sangue freddo per accettare pacificamente che la propria ragazza regali granai a destra e a manca con la scusa di Farmville o per vedere il fidanzato taggato in una foto su Facebook, circondato da scollatissime sconosciute…
Ma ti prego, resisti. Improvvisarsi Sherlock Holmes non aiuta. Per cui lascia perdere tentativi di hackeraggio di password o programmi di key logging.
Leggere le email altrui non solo è un reato, è anche una violazione della privacy e una mancanza di rispetto.
Stesso discorso per quanto riguarda lo stalking cibernetico: controllare ossessivamente la pagina Facebook, il blog o l’account Twitter del tuo partner ti rende noioso e invadente. In una parola: insopportabile.
Se qualcosa non ti torna, o se qualcuno dei 2000 amici di Facebook della tua dolce metà ti impensierisce, prova a parlarne. Magari scopri che sono solo paranoie!

 

 

5. il multiplayer è di nuovo single

Fifa 11Questo punto è diretto in particolare ai ragazzi tra i 15 e i 75 anni. Occhei, i videogiochi sono bellissimi, noi adoriamo guardarvi giocare e un giorno impareremo anche a capire il fascino occulto di Fifa 11. Ci riempe di orgoglio sapere di essere le fidanzate del campione ufficiale del torneo “Divano in Fiamme” e non rinunceremmo per nulla al mondo ai nostri videogiocatori preferiti.
Solo, non approfittate della nostra pazienza! Videogiocatore avvisato, mezzo salvato…

 

E tu, hai mai mollato qualcuno per colpa del PC? O piuttosto sei stato scaricato? Raccontaci!

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...