E3 2014 – Batman Arkham Knight: il cavaliere oscuro in tutto il suo splendore

E3 2014 – Batman Arkham Knight: il cavaliere oscuro in tutto il suo splendore

Batman Arkham Knight oscilla tra pura raffinatezza estetica e azione spettacolare. Il cavaliere nero torna nel gioco più promettente dell’E3, nelle vesti di un vero supereroe.

Siamo entrati in una sala, le luci si sono spente ed è iniziata la proiezione. La voce fuori campo accompagnava le immagini. Mentre stavo pensando di alzarmi alla ricerca di pop corn, è apparso il simbolo del quadrato della PlayStation sullo schermo: è stato lì che ho definitivamente realizzato che ci trovavamo davanti a una live demo.

Batman Arkham Knight è un titolo spettacolare ed esagerato, ma anche estremamente fluido nei cambi tra scene cinematografiche e azione giocata. Le inquadrature sembrano studiate a pennello per far passare inosservate le transizioni, così come la differenza tra la qualità dell’immagine in-game e quella delle cut scene è appena percettibile.

Anche il gameplay non è da meno, con dei combattimenti dinamici e divertenti, tanti oggetti da usare e una Batmobile senza la quale il cavaliere nero mai potrebbe riuscire a salvare Gotham City per l’ennesima volta.

Un supereoe in tutto il suo oscuro splendore

Nella live demo mostrata all’E3, alla quale abbiamo poi potuto anche giocare, Rocksteady ha deciso di mostrare il secondo livello di Batman Arkham Knight, in cui appare per la prima volta nel capitolo Scarecrow (Spaventapasseri). Il cattivo si è impossessato della Ace Chemicals, una fabbrica in cui sono intrappolati cinque ostaggi e nella quale sta producendo una bomba.

Una volta che Batman si è trovato davanti alla fabbrica, siamo saliti con disinvoltura sulla cima della fortezza grazie all’artiglio e con il boomerang Batscanner abbiamo analizzato la struttura per trovare gli ostaggi.

Batman 01

Siamo poi planati in volo tra strettoie e siamo precipitati in picchiata, e siamo scivolati tra i condotti di areazione per passare inosservati. La prima sorpresa è arrivata quando abbiamo usato la nuova mossa Fear take down, con la quale puoi mandare a tappeto i nemici al primo colpo al tuo ingresso in scena premendo tempestivamente il pulsante giusto e ruotando l’inquadratura.

Il combattimento in Batman Arkham Knight ha un buon bilanciamento di attacco, difesa e contratrattacco. Nella lotta abbiamo eseguito diverse combo e finish spettacolari, che hanno prodotto come risultato nemici fritti con la testa dentro alla centralina elettrica o schiantati dal lampadario del soffitto.

Puzzle-solver e carro armato: l’aiuto fondamentale della Batmobile

Se KITT e Micheal Knight sono migliori amici, Batman e la sua Batmobile non potrebbero sopravviere l’uno senza l’altra in Arkham Knight. Tanto si è parlato della macchina dell’uomo pipistrello, e dopo aver giocato al titolo non possiamo che confermarne l’assoluta centralità.

La Batmobile è sia carro armato che bolide da pista, sia mezzo di trasporto che robot indipendente. Nel livello a cui abbiamo giocato ci è servita per abbattere muri grazie al cavo Fire Power, con cui abbiamo disintegrato intere pareti, ma anche per saltare in volo e piombare sui nemici o per disintegrare gli altri mezzi in fiamme nella modalità Battle Mode.

Batman 02

Il ruolo centrale della Batmobile è però quello che svolge nella risoluzione dei puzzle e che ci permettono di proseguire nel gioco. Il veicolo si può azionare a distanza e in alcuni casi ci è servito per far fuori nemici armati che ci minacciavano, per rompere condutture che bloccavano il passaggio o per azionare ascensori non funzionanti per arrivare in altri settori della fabbrica.

Benvenuta nuova generazione

Nella demo che abbiamo provato abbiamo completato il secondo livello del gioco, che tra spiegazioni e un paio di morti accidentali è durato circa 45 minuti. Il game designer che ci ha accompagnato ci ha spiegato che Batman Arkham Knight avrà un’area di gioco ben cinque volte maggiore di quella di Arkham City e anche che durerà di più del capitolo precendente.

Ha anche aggiunto che, chiaramente, si tratta ancora di una versione pre alpha e di come gran parte dello sforzo sia stato impiegato nella rifinitura grafica del titolo, che si è posto fin dall’inizio l’obiettivo di sfruttare al massimo la potenza delle piattaforme next-gen, inclusi i PC di ultima generazione su cui abbiamo provato il titolo.

Batman 03

Versione non definitiva o meno, Batman Arkham Knight è apparso un gioco impressionante anche dal punto di vista grafico. I dettagli di Batman, la pioggia battente durante tutto il livello e le scene cinematografiche sono tutti elementi degni di nota.

Se aspettavamo con ansia di vedere il nuovo Batman durante questa E3, dopo averci giocato la nostra trepidazione non si è placata, anzi, è decisamente aumentata. Un titolo impressionante.

Se ami i videogiochi di azione, leggi la nostra preview di Borderlands The Pre-Sequel, presentato all’E3 2014.

Seguimi su Twitter @zoltan__v

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...