Come identificare un dispositivo sconosciuto su Windows

Come identificare un dispositivo sconosciuto su Windows

Sai cosa significano quei punti interrogativi gialli che appaiono in Gestione periferiche? Sono i dispositivi sconosciuti. In questo articolo ti spiego come identificarli e come trovare i rispettivi driver.

Dopo aver formattato il disco e reinstallato Windows, è facile scoprire che molti hardware non sono stati riconosciuti. Se non hai i driver, la situazione diventa alquanto problematica.

Fortunatamente, anche i dispositivi più vecchi mostrano dei dati che consentono di identificare il produttore e il modello. Per trovarli bisogna faticare un po’, ma ne vale la pena.

1. Apri Gestione periferiche

Innanzitutto, apri Gestione periferiche, in cui puoi vedere cosa c’è e cosa manca. Ci sono diversi modi per accedervi. Il più noto è andare su Pannello di controllo, fare doppio click su Sistema e scegliere Hardware.

Un altro modo è quello di premere la combinazione di tasti Windows + R e digitare il comando devmgmt.msc, che apre direttamente la Gestione periferiche.

2. Apri le Proprietà del dispositivo sconosciuto

Una volta dentro, potrai visualizzare un elenco di tutti i dispositivi suddivisi per categoria. Quelli non riconosciuti saranno contrassegnati con un punto interrogativo o un’icona gialla… ecco il nostro obiettivo.

Icone degli hardware sconosciuti in Gestione periferiche (fonte)

Fai click destro su uno dei dispositivi con l’icona gialla e seleziona Proprietà. Dopodiché, vai alla scheda Dettagli. Lì troverai le informazioni necessarie.

3. Segnati i numeri Hardware ID

Nella scheda Dettagli c’è un elenco a tendina pieno di parametri. Te ne servono solo due: l’ID del produttore (Vendor ID, VEN o VID) e quello del dispositivo (hardware ID, DEV o PID). Entrambi appaiono sotto la categoria Device Instance ID, in una sola riga di testo che puoi copiare con Ctrl + C.

Prendiamo, per esempio, questo identificatore:

PCI\VEN_8086&DEV_10BD…

La prima parte definisce il tipo di connessione (PCI). Poi c’è l’ID del produttore (VEN), che è un numero a quattro cifre (nel nostro caso, 8086). Per quanto riguarda il dispositivo (DEV), possiamo vedere che è il 10BD.
Ma cosa facciamo con questi numeri?

4. Cerca il driver con Google o su siti specializzati

Prova a fare una ricerca su Google utilizzando la stringa intera o solo una parte di essa. Nel caso sopracitato, cercheremo:

PCI\VEN_8086&DEV_10BD download driver

Purtroppo i risultati non sono sempre quelli desiderati e a volte è necessario consultare un motore di ricerca specifico, come PCIDatabase, PCI ID, IDHW o Linux-USB. Prova a introdurre uno dei due numeri e potresti scoprire il produttore e il modello del dispositivo.

Dopodiché, devi solo andare sul sito del produttore o cercare il nome della periferica su Google associandola alla parola “driver”. Ma fai attenzione ai falsi siti di download.

E se la ricerca fallisce…

Il metodo appena descritto è sicuro, gratuito e non richiede l’installazione di applicazioni aggiuntive. Se però non dovesse funzionare o preferisci qualcosa di automatico, allora puoi sempre provare con i rilevatori di driver.

Puoi usare dei programmi che dispongono dei propri database, come Unknown Devices o AIDA64, o utilizzare un rilevatore online, come Ma-Config o DriverMax. Ti consiglio di provare prima AIDA64, erede del grande Everest.

Per saperne di più su Windows, leggi il nostro tutorial su come riparare Windows 8 senza DVD di installazione.

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

  • Link copiato!
Visualizzazione commenti in corso...