Come creare un hotspot Wi-Fi con Android per condividere la connessione

Come creare un hotspot Wi-Fi con Android per condividere la connessione

Sei fuori coi tuoi amici. Hai bisogno di connetterti subito e non puoi aspettare. L’unica opzione è creare un hotspot. Ma, cos’è un hotspot?

Devi inviare urgentemente un messaggio via WhatsApp, controllare Facebook e verificare un itinerario con Google Maps, ma sei fuori. Hai superato il limite mensile di traffico dati o più semplicemente non disponi di un abbonamento Internet sul tuo dispositivo mobile e hai bisogno della connessione proprio in quel momento.

L’hotspot è un luogo in cui è presente una connessione a Internet pubblica. È il punto di accesso senza fili (WiFi) a cui si collegano i dispositivi.

Cosa fare? Chiedi a uno dei tuoi amici di condividere con te la connessione del suo cellulare Android. Il suo telefono diventa un hotspot WiFi, ovvero un punto di accesso dotato di collegamento weba cui possono collegarsi computer, cellulari e tablet. È semplice, e noi ti spieghiamo come fare

La procedura mostra l’operazione sui dispositivi Android con firmware 4.x (ICS o Jelly Bean), ma se usi un OS 2.x la procedura è pressoché identica. Qualche minima differenza può esserci a seconda della ROM utilizzata. In pochi tap il tuo telefono diventerà un router wifi.

Come creare un hotspot Wi-Fi

Apri il menu delle Impostazioni. Sotto la voce Wireless e Reti clicca su Altro > Tethering/hotspot portatile > Configura hotspot Wi-Fi.

A questo punto devi impostare i dati di accesso. Assegna un nome alla rete (SSID), definisci una password (meglio se alfanumerica) e premi su Salva.

Hai configurato correttamente l’hotspot. Ora devi abilitarlo: torna sul menu Tethering/hotspot portatile e metti il segno di spunta su Hotspot Wi-Fi portatile.

È tutto pronto. L’hotspot è in funzione. Ora, dal menu Wi-Fi del cellulare o tablet privo di collegamento, puoi trovare la nuova rete wireless. Selezionala, inserisci la password e il gioco è fatto: sei pronto per navigare su Internet!

Il tuo hotspot personale è pronto

Creare un punto d’accesso non è difficile ma non funzionerà se non hai un piano dati attivo sulla sim del tuo telefono. Meglio controllare le proprie tariffe e i costi relativi al consumo prima di procedere con l’attivazione o potrebbe essere molto dispendioso.

Pensa che il tuo traffico dati verrà usato da più dispositivi e potrebbe esaurirsi nel giro di poche ore. Assicurati di monitorare chi sta usufruendo della tua connessione e controlla sempre l’intensità del segnale per navigare ad una buona velocità. Non ti aspettare comunque una navigazione istantanea.

Se ne vuoi sapere di più su e scoprire nuovi trucchi non devi fare altro consultare la nostra guida Android.

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...