Pubblicità

Articolo

Arriva Google+ e Facebook trema. O no?

Laura Ceridono

Pubblicato

È il tormentone mediatico di questo giorni, tutti ne parlano ma pochi ancora hanno capito effettivamente di cosa si tratta. E, soprattutto, a cosa serve.

Ci riferiamo ovviamente al social network Google+, la controffensiva di Big G a Facebook.

Un certo scetticismo è d’obbligo, memori degli esperimenti fallimentari compiuti in passato da Google nel tentativo di insidiare la roccaforte social di Facebook (e se le parole Buzz o Wave non ti dicono nulla, puoi rinfrescarti la memoria con questo post) e soprattutto considerando che la rete sociale di Mark Zuckerberg è sulla scena da 5 anni e conta quasi 30 milioni di utenti.

Ma c’è chi è pronto a scommettere che Google+ saprà conquistare il mouse dei tanti che a Facebook vorrebbero dire “Non mi piace”.

Il progetto è al momento in fase di testing, funziona solo su invito e la traduzione italiana è ancora incompleta. Insomma, è difficile farsene un’idea precisa e capire se Google+ ha davvero possibilità di successo.

Nell’attesa, ecco le nostre prime impressioni del Google network che verrà.

La novità più eclatante è rappresentata dalle Cerchie, che poi sarebbero la versione rinnovata delle liste di amici su Facebook. Ma mentre su Facebook creare liste è un’operazione lunga, tortuosa e tutto sommato abbastanza complicata, con Google+ è un processo immediato: puoi infatti decidere la Cerchia di appartenenza nel momento stesso in cui aggiungi qualcuno. È il modo più semplice per condividere una foto o un messaggio con i tuoi amici ma non con i colleghi, per esempio.

Con la sezione Spunti puoi invece selezionare gli argomenti che ti interessano e ricevere aggiornamenti, in forma di video, blog post e news. Una maniera comoda e personalizzata per essere sempre informato sulle ultime novità.

C’è poi la funzione Hangouts (al momento tradotta come Videoritrovo), di cui Google ha pomposamente dichiarato che “in attesa dell’arrivo del teletrasporto, è la cosa più grossa in circolazione”. Enfasi a parte, si tratta di uno spazio di condivisione, dai documenti ai video fino alle divertenti videochat di gruppo. Interessante.

Con la funzione Caricamento Istantaneo potrai invece facilmente eseguire l’upload di foto e video dal tuo cellulare e condividerli con una o più delle tue Cerchie di amici.

Last but not least, la funzione Huddle è pensata per chi ha una vita sociale particolarmente intensa e permette, per esempio, di inviare facilmente lo stesso messaggio a più persone contemporaneamente.

Con una traduzione italiana ancora traballante, pochi iscritti e nessuna certezza sul futuro, è davvero difficile dire se Google+ è destinato al successo. Le potenzialità sono molte, ma anche le perplessità: l’interfaccia al momento ricorda un po’ troppo quella di Facebook mentre l’eccesso di funzioni può disorientare gli utenti meno esperti. D’altra parte, la possibilità di decidere tranquillamente cosa condividere con chi e di impostare la propria vita social nella maniera che più ci aggrada è sicuramente un vantaggio interessante.

Non resta che aspettare. E se son social, cliccheranno…

Se invece già usi Google+ puoi scoprire qualche trucchetto interessante leggendo il nostro post!

Potrebbe interessarti anche