Applicazioni accessibili – Episodio 1: Windows

Applicazioni accessibili – Episodio 1: Windows

disabled-windowsCosa sono le applicazioni accessibili?

Sono programmi che permettono a persone con disabilità di utilizzare il computer, o di compiere, tramite un PC o uno smartphone, azioni altrimenti non possibili o difficoltose.

In questi anni sono stati creati tantissimi programmi per aiutare ciechi, ipovedenti, sordi, daltonici e persone con disabilità fisiche, linguistiche o cognitive a semplificare la propria vita.

Tutte le piattaforme offrono programmi accessibili, alcuni di default con il sistema operativo (ad esempio VoiceOver di OS X), altri di terze parti. In questo articolo approfondiremo queste ultime, per sistemi operativi Windows.

cameramouse

CameraMouseUsa la testa come un mouse. Grazie alla webcam del PC, puoi muovere il puntatore del computer senza usare le mani. In fase di configurazione si sceglie quale parte del viso sia il punto di riferimento che il mouse deve seguire.

Con le opzioni di configurazione puoi personalizzare molti parametri. In questo modo il programma si può adattare ad ogni tipo di esigenza. Ad esempio, puoi stabilire quale debba essere la sensibilità al movimento, in modo da poter usare l’applicazione anche in caso di mobilità molto ridotta della testa. Il click si esegue restando fermo su un punto per alcuni secondi. CameraMouse non è sempre precisa, ma i nostri test hanno avuto risultati nel complesso positivi.

CameraMouse

eviacameViacam Simile a CameraMouse, ma con qualche opzione in più, ad esempio la possibilità di usare la tastiera virtuale di Windows per scrivere, sempre usando i movimenti della testa per muovere il mouse.

Grazie a una barra nella parte superiore dello schermo è possibile stabilire quale azione compiere quando ti fermi su un punto dello schermo: click singolo, doppio click o trascinamento.

eViacam

dragon-naturallyspeakingDragon NaturallySpeaking – Serve a controllare il PC e scrivere usando la voce. Il programma è in italiano. Il setup iniziale richiede un po’ di pazienza, perché dovrai leggere una serie di testi per insegnare al programma a riconoscere correttamente il tuo modo di parlare.

Puoi scegliere un addestramento rapido o approfondito. Il secondo richiede più tempo, ma è consigliabile. L’efficacia del riconoscimento vocale, comunque, migliora con il tempo, perché Dragon NaturallySpeaking impara dagli errori. Per usare il programma è necessario un microfono, possibilmente di buona qualità.

Dragon

Siamo rimasti stupiti dalle prestazioni di questa applicazione, che raramente sbaglia. Supporta diversi profili utente personalizzati.

nvdaNVDA – La sigla sta per Non Visual Desktop Access, ed è un’applicazione open source creata per ciechi e ipovedenti. Si tratta di un lettore vocale che legge il testo su cui posizioni il mouse.

Funziona con la maggior parte dei browser e anche con programmi molto diffusi, tra cui Word e Outlook. Il programma legge automaticamente anche gli avvisi di sistema che appaiono sullo schermo.

NVDA

NVDA è in italiano (e in molte altre lingue) ed offre anche un traduttore e lettore di alfabeto Braille. Una volta imparato ad usare, è un programma ben gestibile, anche se non ti garantisce un accesso totale alle funzioni del PC.

language-readerLanguage Reader – Anche questo programma legge i testi, ma è rivolto agli ipovedenti. A differenza di NVDA, infatti, non legge ciò che punti col mouse, ma semplicemente quello che incolli o scrivi nell’editor dell’applicazione, quindi un cieco non può usarlo in piena autonomia.

Per avere le voci in italiano è necessario scaricare il relativo Text-To-Speech dal sito dell’autore. I tuoi “assistenti vocali” sono quattro: il mago Merlino, Aladino, il pappagallo Peedy e il robottino Robby. Si tratta di voci sintetiche, ma molto ben comprensibili.

Language ReaderwinbrailleWinBraille Free – Serve a tradurre e stampare testi in Braille partendo da file DOC, DOCX e PDF. Supporta  più di 40 lingue, e per usarlo serve una stampante Braille già configurata.

L’applicazione aggiunge anche automaticamente WinBraille alle stampanti predefinite di Windows, e un tasto sulla barra di Word ed Excel per “tradurre” i testi nel codice utilizzato per la stampa in rilievo.

WinBraille

visolve-deflectorVisolve Deflector – Un’applicazione studiata per i daltonici, che intensifica o modifica i colori delle immagini. Applicando un filtro, facilita la visualizzazione e la navigazione a chi non distingue correttamente alcuni colori.

Funziona con tutte le immagini e con i testi. Il pannello di controllo è ricco, e permette personalizzazioni fin nel dettaglio. Questo consente di bilanciare qualunque tipo di daltonismo con interventi mirati. L’interfaccia purtroppo non è molto immediata.

visolve-deflector

responding-headsResponding Heads – Con questo programma dai ordini al PC con la voce. Il tuo assistente si chiama Sam, ed aspetta in un angolo che tu gli dia dei comandi.

Puoi dirgli di aprire programmi o cartelle, scrivere testi standard che configuri tu, aprire script, leggere testi  e altro. Per chi ha disabilità motorie, può essere un discreto assistente, ma accetta solo comandi in inglese.

responding-heads

Leggi gli atri episodi della guida ai programmi accessibili:

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...

Ultimi articoli

App più scaricate