Pubblicità

Articolo

Android Auto: un Android semplificato per la tua vettura

Christopher Park

Pubblicato

L’idea alla base di Android Auto è piuttosto semplice: collega il telefono Android alla tua macchina, l’app blocca il cellulare e ti mostra una serie di comandi progettati per l’uso durante la guida. Questo include telefonate, messaggistica, musica e diagnosi dell’auto.

Nel Google I/O 2014, le macchine che supportavano la nuova piattaforma Android Auto erano poche. Dal momento che non sono un grande esperto, ho riconosciuto solo la Honda Civic e l’Audi S3, che sono state usate per delle brevi dimostrazioni. Nei dieci minuti di demo abbiamo visto le stesse caratteristiche illustrate nella presentazione ma, quando ti siedi in macchina, il tutto diventa un po’ più interessante.

Android Auto: un Android semplificato per la tua vettura

Android Auto Honda Civic

Touchscreen e comandi in-car

Nella presentazione è stato mostrato un conducente che usava il touchscreen per Android Auto. Tuttavia, nell’Audi S3 lo schermo tattile non è supportato perché l’auto usa il sistema Audi MMI. Quest’ultimo non sembra intuitivo come il touchscreen, ma penso che i proprietari di un’Audi siano abituati.

Mi è stato riferito che è il costruttore di automobili a decidere quale sistema verrà utilizzato.

Il telefono visualizzato sull’auto

Ho deciso di provare la demo sull’Audi S3 perché è una vettura di lusso che probabilmente non possederò mai. Quando sono salito in auto, un telefono Android è stato collegato alla macchina tramite USB e il cellulare si è subito bloccato mostrando il logo di Android Auto. Il collegamento alla macchina avviene attraverso l’app Android Auto, quindi non è necessaria una connessione nativa.

Android Auto Audi S3

L’interfaccia assomiglia a Google Now. Vengono mostrate informazioni rilevanti come gli indirizzi salvati e gli appuntamenti. Con il riconoscimento vocale, inoltre, puoi cercare i luoghi. L’app è stata progettata per fornirti le informazioni più importanti, come l’orario delle attività commerciali.  Tuttavia, non vengono visualizzate altre informazioni come il menù di un ristorante, perché Android Auto è stato progettato per mantenere la tua attenzione sulla guida.

Lo schermo in-car ha un’interfaccia semplificata, con una fila di icone sul lato inferiore che ti mostra solo le funzioni di base. Le feature supportate sono le più ovvie ed essenziali: navigazione con Google Maps, chiamate, messaggi e musica. È interessante notare che le icone non sono necessariamente quelle di Android poiché sembra che si potrà usare qualsiasi app che supporti Android Auto. Le applicazioni possono essere selezionate da dei menu nidificati.

Android Auto Google Maps Navigation

Dato che lo smartphone è collegato alla macchina, il suono verrà riprodotto attraverso l’impianto audio della vettura. Con le auto che supportano le chiamate senza cuffie, è possibile chattare o utilizzare il riconoscimento vocale per inviare i messaggi.

Le app musicali mostrate erano SpotifyGoogle Play Music. Ho chiesto se i file memorizzati localmente venissero riprodotti e la risposta è stata affermativa: questa opzione è supportata. Il team di Android Auto non vuole che una connessione instabile, come quella che potresti avere in un garage, diventi una preoccupazione.

Android Auto Spotify

Le chiamate vocali sono state registrate nella demo, ma la funzione non è poi così nuova: è disponibile nei sistemi in-car già da qualche tempo.

Diagnosi dell’auto

La caratteristica più interessante è la diagnosi, che però Android Auto non ha mostrato.

Avere varie diagnosi sullo schermo sarà un fattore molto importante per i guidatori, che di solito non prestano attenzione. Non sappiamo quante informazioni verranno introdotte dalle case automobilistiche, ma agli appassionati probabilmente piacerà.

Ancora molto da scoprire

La demo è stata realizzata collegando il telefono Android all’auto mediante USB. Android Auto non ha spiegato in che modo esattamente il cellulare si connette al veicolo, salvo il fatto che utilizzerà l’app Android Auto. Avrebbe senso che il telefono si collegasse con il wireless.

Il mio collega Lewis, un appassionato di auto, vorrebbe sapere se Android Auto sarà compatibile con le macchine più vecchie, perché “non ha intenzione di comprare una vettura nuova solo per Android Auto”.

Android Auto Audi S3

Android Auto potrebbe essere una grande piattaforma. Il sostegno ricevuto dai costruttori di automobili è un buon segno, ma la domanda è: in che modo le applicazioni integrate in Android Auto possono essere utili?

Le prime vetture con Android Auto sono previste entro la fine dell’anno e Android Auto SDK sarà disponibile per gli sviluppatori che desiderano progettare applicazioni per la piattaforma. Ad ogni modo, Android Auto avrà bisogno di “accumulare esperienza” prima di poter entrare veramente nel nostro uso quotidiano.

Leggi anche:

Android TV: la Google TV in veste rinnovata

[Adattamento di un articolo originale di Christopher Park su Softonic EN]

Potrebbe interessarti anche