6 consigli per acquistare online e non farsi fregare

6 consigli per acquistare online e non farsi fregare

In occasione del mese europeo della sicurezza informatica (ECSM), pubblicheremo una serie di articoli che tratteranno le minacce più importanti alla sicurezza informatica. Mentre nel primo articolo abbiamo parlato del cyberstalking e del cyberbullismo, questo secondo articolo offre dei consigli per evitare imbrogli e truffe negli acquisti online.

Sempre più negozi e sempre più truffe

Gli acquisti online sono in netto aumento. Secondo la rivista Forbes, entro la fine del 2013, il commercio elettronico registrerà transazioni pari a un bilione di dollari. Ovviamente, dove ci sono molti soldi, ci sono anche parecchi truffatori!

Perdite economiche causate dalle frodi informatiche dal 2001 al 2012 (fonte)

Secondo un rapporto di CyberSource (VISA), nel 2012, solo negli Stati Uniti le perdite ammontavano a 3,5 miliardi di dollari. Uno studio di JP Morgan, inoltre, dichiara: “non ci sono segnali che indicano una diminuzione di questo fenomeno”.

La linea sottile tra frode ed eccesso di fiducia

Il cybercrime punta alle nostre tasche con una varietà di tecniche e trucchi, che vanno dal furto di dati personali attraverso l’e-mail (phishing) al reindirizzamento a siti di e-commerce fasulli (pharming).

Pharming: il truffatore modifica (“avvelena”) i server DNS (1) così che, quando un utente carica una pagina (2), ne venga visualizzata una falsa al posto di quella vera (3)

Oltre alle truffe, ci sono altri modi per perdere del denaro: errori di transazione, pubblicità che esagerano la qualità dei prodotti o semplicemente la mancanza di informazioni durante l’acquisto.

Sei consigli per acquistare online senza timori

Che si tratti della cattiva progettazione di un negozio online o della presenza di truffatori, il rischio di perdere del denaro è reale. Fortunatamente, sia i browser sia i siti hanno notevolmente migliorato la sicurezza e l’affidabilità.

Invece di riempirti la testa con una lista infinita di raccomandazioni di difficile attuazione, ti forniremo sei trucchi che riteniamo fondamentali per mantenerti al sicuro nella maggior parte dei casi.

1 . Paga sempre tramite PayPal o Google Wallet, se possibile

PayPal e Google Wallet ti permettono di pagare senza dover inserire i tuoi dati bancari. Questi servizi dispongono di controlli antifrode sofisticati e possono reclamare un rimborso a nome tuo nel caso di truffa.

PayPal funge da intermediario nei tuoi pagamenti, proteggendo la tua sicurezza (fonte)

Se invece preferisci i metodi di pagamento tradizionali, ti raccomandiamo di usare sempre delle carte ricaricabili o di debito. Non è consigliabile usare la tua carta di credito per gli acquisti online.

2. Indaga sulla reputazione del negozio online

È la prima volta che compri su quel sito? Allora sarebbe meglio indagare sulla sua reputazione. Cerca il suo nome su Google e controllalo con WoT e SafeWeb, due servizi che esaminano la sicurezza dei siti.

Vai poi in fondo alla pagina per vedere di che paese è e quali certificati possiede.

La prima volta che entri in uno shop online cerca quanto segue:

  • Dati di contatto reali (indirizzo, telefono fisso)
  • Pagina di supporto con le domande più frequenti
  • Collegamenti alle informazioni sulla società
  • Garanzia di acquisto e condizioni legali
  • Sigilli di garanzia di commercio elettronico (VeriSign, TRUSTe e così via)

La presenza di questi certificati è un buon segno, ma fai click sui loghi per essere certo della loro autenticità. Alcuni truffatori li mettono senza però disporre di collegamenti validi

3. Usa un browser moderno, sicuro e aggiornato

Ricorca che, per evitare delle possibili truffe, un browser aggiornato ti dà più sicurezza di un antivirus. Google Chrome, Internet Explorer 11 (SmartScreen) e Mozilla Firefox sono in grado di rilevare le pagine dannose.
Se acquisti attraverso delle applicazioni mobili, assicurati che queste non siano false.
Infine, quando possibile, controlla che la pagina in cui inserisci i dettagli di pagamento abbia un lucchetto prima dell’indirizzo (HTTPS): questo simbolo indica che è sicura.

In generale, osserva sempre la URL dello shop online: se ti sembra insolita o sospetta, non continuare.
Nella maggior parte dei browser puoi anche ottenere ulteriori informazioni facendo click sull’icona a forma di lucchetto.

4. Acquista sempre da una rete sicura

Durante gli acquisti, cerca di connetterti da casa e di usare dei dispositivi di cui ti puoi fidare con i tuoi programmi, il tuo antivirus e il tuo browser preferito. Le reti pubbliche sono piene di personaggi poco affidabili e che aspettano un’occasione per appropriarsi dei dati altrui.
D’altra parte, non trascurare nemmeno la sicurezza della tua rete domestica: rafforza il tuo WiFi, installa un buon antivirus gratuito e conservare le ricevute e le coordinate bancarie in un gestore di password con crittografia, come Dashlane.

5. Confronta i prezzi e le condizioni generali di vendita

È davvero un affare? Confronta i prezzi e le condizioni con Google Shopping e leggi i commenti nella scheda del prodotto, soprattutto quelli negativi: potrebbero darti degli indizi sull’affidabilità del sito.

Di solito, i negozi che appaiono su Google Shopping sono affidabili

Confrontare i prezzi e le condizioni dovrebbe essere un’abitudine e internet ti rende le cose davvero facili. Tuttavia, non ti fidare ciecamente dei comparatori perché a volte i prezzi sono obsoleti e non riflettono i costi aggiuntivi.

6. Non cliccare mai su un link sospetto

Come già indicato nel nostro articolo sulle email sospette: se non hai chiesto nulla, non cliccare. È una regola semplice che può evitarti spiacevoli sorprese, come ad esempio il phishing (furto di dati).

Non è Amazon.co.uk! Controlla sempre che gli indirizzi collegati appartengano al sito legittimo

Se un negozio online ti contatta per inviarti delle ricevute o delle fatture, non introdurre mai la tua password o i tuoi dati bancari. Tali richieste devono avvenire solo sul sito legittimo. Ovviamente, quello che diciamo sulla posta vale anche per i social network.

Un ultimo consiglio: acquista con buon senso e leggi

Se sembra troppo bello per essere vero, allora meglio non fidarsi.
Se l’aspetto della pagina non ha la qualità sufficiente, fai attenzione.
Se qualcosa, anche un dettaglio insignificante, ti fa sorgere un dubbio, non fidarti. Potrebbe essere una bufala.
Nel dubbio, è sempre meglio fermarsi e indagare. Leggere, leggere e leggere. È il principio di “Fermati. Pensa. Collegati“.
Infine, per coprirti le spalle, conserva tutto: email, ricevute e screenshot. Un giorno potrebbero servirti come prova.

Ti senti sicuro quando acquisti online?

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...