Ehi, guarda, ho un Mac nuovo! Cosa devo scaricare?

Nuovo MacHai chiesto un Mac per Natale. Sei stato saggio. Hai cominciato a reclamarlo verso Pasqua, puntando sul fattore sfinimento. Sei stato astuto. E alla fine hai ottenuto ciò che volevi. Sei stato fortunato.

Ora il tuo bellissimo computer nobilita la scrivania un tempo offesa da un PC Windows. Hai già cominciato a goderti le gioie di un sistema operativo bello, buono e generoso, e la tua vita è finalmente diventata “i” grazie ad iLife, la miniera d’oro di tutti i melisti. Insomma, hai quasi tutto quello che potresti desiderare. È quindi ora di mettere la ciliegina digitale sulla tua torta 2.0. Ecco cinque applicazioni gratuite irrinunciabili per Mac per poter guardare il mondo dalla privilegiata posizione di chi si gode la tecnologia col sorriso sulla bocca.

VLCVLC – Il payoff storico che gli utenti di VLC hanno partorito spontaneamente, e che alla fine è stato semi- ufficialmente adottato, è: VLC legge anche le fette di mortadella. Ho resistito alla tentazione di provare, più che altro perché lo slot del mio MacBook Pro sembra non digerire il formato della Fiorucci Suprema, ma il concetto rimane valido: non c’è praticamente file audio o video che VLC Media Player non legga. E siccome in giro per la Rete puoi trovare di tutto, essere preparati è cosa saggia. Scaricare e installare istantaneamente, prego.

Google ChromeGoogle Chrome – Safari è un ottimo browser. Ma a mio parere Chrome è meglio. La gestione delle risorse è migliore, di solito è più veloce e l’interfaccia è più cool. Non solo: la possibilità di personalizzarlo con gli addon più adatti per ciascuno è una tentazione irresistibile, ed è un plus oggettivamente vincente. Firefox insegna. Insomma, zio Google con questo browser ne ha fatta un’altra delle sue, e merita il nostro plauso.

 

uTorrentuTorrent – L’impetuoso torrente verde non è la sola alternativa possibile nel vasto mercato dei client torrent, ma tiene ancora in mano lo scettro imperiale. Ha tutto quello che puoi desiderare: è leggerissimo, veloce, facile da usare e bello a vedersi. Se sei un utente esperto puoi anche configurarlo a tua immagine, ma se sei un neofita non devi temere: contrariamente a quanto accade di solito per chi mette le mani su altri programmi P2P (aMule su tutti), non sei condannato alla frustrazione, e tutto funzionerà da subito.

NeoofficeNeoOffice (per Mac Intel e PowerPC) – Non vorrai mica installare Microsoft Office sul tuo Mac, vero? Scherzi a parte, la versione 2011 della suite di Microsoft per Mac è un gran bel prodotto, ma NeoOffice è gratuito, non dà grattacapi in tema di compatibilità ed ha un’interfaccia Mac-style che ti fa sentire a casa. La suite si integra benissimo con il Mac e con le sue applicazioni, altro punto a favore. La seccatura è che l’applicazione è scritta in Java, il che la rende avida di risorse di sistema, ma non temere fratello: tu hai un Mac.

SkypeSkypeDopo una versione beta un po’ zoppicante, che aveva lasciato gli utenti Mac amareggiati, Skype 5 ha ormai raggiunto l’età adulta, ed ora funziona molto bene. Chat, videochiamate, videoconferenze, telefonate ad apparecchi fissi e mobili (queste ultime a pagamento): non c’è tipo di comunicazione che Skype non supporti. Rispetto alla versione precedente, tra l’altro, questa release è più bella da vedere e più facile da gestire. Per parlare con tutti, ovunque siano, non c’è soluzione migliore.

La lista delle applicazioni essenziali per i neofiti del Mac, ovviamente, potrebbe essere molto più lunga: aggiungi il tuo contributo!

[via OnSoftware EN]

Visualizzazione commenti in corso...

Ultimi articoli