Pubblicità

Articolo

2014: le nostre previsioni sul mondo del software

Fabrizio Ferri-Benedetti

Pubblicato

Che cosa accadrà nel mondo del software nel 2014? Abbiamo analizzato le ultime tendenze e novità per fornirti una serie di previsioni che, siamo sicuri, non ti lasceranno indifferenti.

Queste ipotesi non hanno nulla di mistico: si tratta semplicemente di sensazioni che sono maturate nel corso di settimane e mesi di osservazione. Gran parte delle notizie che pubblichiamo ogni giorno mostrano dei modelli nascosti, a partire dai quali cerchiamo di prevedere ciò che verrà.

2014: le nostre previsioni sul mondo del software

Con questo articolo vogliamo dar vita a un futuro probabile, mettere nero su bianco le domande che ci girano in testa e collegare i puntini della “cartina del software”. Vogliamo che queste previsioni ti facciano riflettere sulla direzione che la tecnologia, che usi quotidianamente, potrebbe prendere.

Per facilitare la lettura, abbiamo raggruppato le nostre ipotesi in cinque aree principali: sistemi operativi, videogiochi, sicurezza informatica, instant messaging e intelligenza artificiale, intesa come la tecnologia che ci aiuta nelle decisioni.

Sistemi operativi: Windows 9, gratuito per Lumia e Surface

Windows 9 sarà un sistema che unirà Windows Phone e Windows RT in un unico prodotto. Ciò significa che potrai usare le stesse applicazioni sia sui tablet Surface sia sui telefoni Lumia. Quando? Alla fine del 2014 potrai provare una beta di Windows 9, se non direttamente la versione finale. Inoltre, seguendo la scia di Mac OS X Mavericks, sarà gratuito: la nuova moda tra i sistemi operativi.

Cosa ne pensa il pubblico? La nostra previsione è che Windows 9 avrà una delle migliori partenze della storia di Windows, in parte grazie alla morte programmata di Windows XP e alla spinta di Windows Phone. Un aggiornamento da Windows 8.1 alla versione 8.11 o 8.2 accompagnerà il lancio di Windows 9, per avvicinare la versione desktop a quella per dispositivi mobili.

La battaglia per il quarto posto nel 2014: Firefox OS vs Ubuntu OS

Ecco un assaggio di ciò che ci riserva il futuro: pochi sistemi operativi per una vasta gamma di dispositivi. Nel 2014 vedremo anche l’avvicinamento di Chrome OS e Android, la cui versione 5.0 consentirà di usare le applicazioni di Chrome. Il caso opposto, ovvero che Chrome OS supporti i programmi di Android, sarà possibile solo nei Chromebooks come il nuovo Pixel.

Google Pixel sarà il primo dispositivo a usufruire della simbiosi Chrome OS / Android

Videogiochi: Nintendo sul cellulare, PS4 in streaming

Nintendo non potrà ignorare i cellulari ancora per molto. Nel 2014 la società giapponese annuncerà i suoi primi titoli per telefoni e tablet Android e iOS, come Animal Crossing e Brain Age, e lancerà dei giochi sociali per Facebook. I nuovi concorrenti di Nintendo saranno King, Rovio e Zynga.

Forse nel 2014 vedremo qualcosa di simile a Snes HD per iPad, ma ufficiale (fonte)

Senza Nintendo come avversario diretto, PS4 e Xbox One dovranno vedersela con un nuovo concorrente, Steam, che con Steam OS promette di dare del filo da torcere. La risposta di Sony e Microsoft? I gioco in streaming, ovvero la possibilità di giocare ai titoli per console dal tuo telefono, tablet o computer. Come? Sony ha Gaikai e Microsoft ha creato la propria tecnologia.

Il futuro: la console come un server per connettersi da molti dispositivi

Nell’ambito della telefonia mobile vedremo come le applicazioni complementari per videogiochi diventeranno qualcosa di molto comune: ogni grande release sarà accompagnata da applicazioni aggiuntive, ma poche di loro si distingueranno dalla massa. Le più spettacolari saranno quelle che fanno uso della realtà aumentata (per esempio, per sovrapporre il contenuto del gioco alla vita quotidiana).

Sicurezza: addio agli antivirus classici e alle password

Il prossimo anno assisteremo al più grande cambiamento nella storia degli antivirus. Meno utili rispetto a prima, molti scompariranno o si assoceranno. Altri diventeranno dei plugin del browser o delle soluzioni esclusivamente per il cloud. La sicurezza web e il rilevamento delle minacce nei social network saranno il centro dell’attenzione. Il nuovo avast! 2014 mostra già molte di queste tendenze.

Il futuro degli antivirus è questo: plugins di alta qualità e con rilevamento nel cloud

Il colpo di grazia alla sicurezza tradizionale arriverà con il lancio di Java 8, che promette di risolvere molti dei problemi che hanno causato la crisi della sicurezza globale negli ultimi anni. D’altra parte, la politica di tolleranza zero dei browser sulla vulnerabilità e sui plugin di terzi, come Flash o Java, farà sì che le nuove minacce arrivino da un lato inaspettato: HTML5.

“Se puoi fare Doom in HTML5, nulla ti impedisce di creare un malware su JavaScript” (fonte)

Come la mettiamo con la privacy? Lo scandalo della NSA convertirà il 2014 in un anno focalizzato sulla protezione dei dati personali. I sistemi operativi mobili lotteranno per essere i più sicuri, mentre le applicazioni Web miglioreranno la loro sicurezza con una crittografia più forte e la creazione di sistemi di autenticazione alternativi, come le impronte digitali che iOS 7 è in grado di leggere grazie al Touch ID.

Messaggistica: L’anti-WhatsApp sarà visivo, sicuro e sexy

Nel 2014 scopriremo il grande rivale di WhatsApp. Si basa sulle immagini anziché sul testo e sarà caratterizzato da una sicurezza molto più sviluppata, che comprende un ingegnoso sistema di messaggi che si autodistruggono seguendo il modello di Snapchat. Come WhatsApp, la nuova applicazione sarà gratuita per un certo periodo, ma poi richiederà un piccolo pagamento.

Le novità come le Snapchat Stories potrebbero far perdere quote di mercato a WhatsApp

Che dire del marketing? Questa nuova applicazione non sarà promossa attraverso campagne pubblicitarie aggressive, come quelle di LINE o WeChat, bensì viralmente, iniziando con gli utenti più giovani e un sistema di inviti in stile Google+ (almeno come lo abbiamo conosciuto al principio…). L’applicazione si baserà sui fenomeni del 2013 come Snapchat, Ketchup e Bang With Friends. È anche possibile che il programma includa un’importante componente per flirtare.

L’applicazione Avalable si presenta come un “Facebook per single” (fonte)

Nel 2014 le altre applicazioni consolideranno la propria base di utenti, mentre altre, come Skype, rimarranno uguali o si trasformeranno radicalmente. Ci aspettiamo una forte crescita di Hangouts, grazie ad Android, Helpouts e Glass, così come di Viber. E BlackBerry Messenger? Dopo la forte crescita iniziale, rimarrà con un piccolo segmento di mercato, in attesa che BlackBerry presenti i nuovi dispositivi BB10.

Intelligenza Artificiale: applicazioni che consigliano, curano e guidano

Come un buon maggiordomo, il tuo telefono inizierà a guidare per te, come avviene con certi prototipi di Ford e Toyota, e trasmetterà dei dati utili. Ti sembrerà fantascienza, ma ti assicuro che ci sono già applicazioni, come Fuse, che comunicano con l’automobile e che, in caso di successo, rappresenterebbero una svolta nel modo in cui usiamo il nostro veicolo. Lì subentra anche Google con i suoi esperimenti di guida automatica. Ti immagini come sarebbe se Maps guidasse al posto tuo?

Il ruolo di maggiordomo non si limita alla strada. La stampa sarà difatti un altro boom del 2014: mentre alcune applicazioni di realtà aumentata verranno impiegate per stampare in 3D degli oggetti di uso quotidiano, altre riconosceranno i volti per aggiungerli alla tua agenda o identificheranno gli alimenti per calcolare l’apporto calorico. La tecnologia per le applicazioni di riconoscimento di oggetti è già una realtà.

Google Goggles scannerizza gli oggetti in stile Terminator, ma ha ancora qualche problema con il cibo

Lo smartphone sarà il centro di un piccolo cloud di dispositivi che registreranno i movimenti, immortaleranno gli istanti e sussurreranno consigli. Alcuni ci educheranno attraverso la realtà aumentata. Ma solo l’ascesa del wearable computing (Google Glass, orologi smart, bracciali) farà che queste applicazioni abbiano successo.

Behavio, che mostra le informazioni su ciò che vediamo, è stata acquisita da Google

Infine, non dimenticare una delle questioni più importanti: la salute. Crediamo che il 2014 sarà un anno in cui le applicazioni per monitorare e proteggere la salute miglioreranno la loro qualità, soprattutto grazie agli hardware specializzati.

Kinsa, il termometro intelligente con un’applicazione per iPhone (fonte)

Così non solo sapremo il nostro battito cardiaco, ma anche il nostro livello di stress e la resistenza fisica, mentre i medici potranno usare le prime applicazioni per la diagnosi medica.

Ci vediamo tra un anno…

Volevamo essere audaci. La nostra esperienza ci ha insegnato che questo è il modo di fare delle previsioni e che buttarsi ha sempre degli effetti positivi. Siamo anche consapevoli del fatto che molte delle cose che abbiamo descritto in questo articolo non solo non si avverranno, ma saranno sostituite da eventi molto più sorprendenti. Ma questo è il bello di fare delle ipotesi, non credi?

Quali di queste previsioni pensi possano compiersi?

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

Potrebbe interessarti anche