10 anni di Facebook: storia del social network che ha cambiato il mondo

10 anni di Facebook: storia del social network che ha cambiato il mondo

Oggi, 4 febbraio 2014, compie 10 anni il social network di Mark Zuckerberg. Un decennio che ha segnato non solo il destino dell’ex studente di Harvard, che nel frattempo è diventato il più giovane miliardario del mondo, ma anche un po’ la storia di tutti noi.

Oggi sono 10 anni di Facebook, 10 anni di social network. Ma la storia prende avvio un po’ più di 10 anni fa, per la precisione nell’ottobre del 2003, quando uno studente diciannovenne fonda Facemash, l’antenato di Facebook. Quel sito fu chiuso dopo solo pochi giorni, ma conteneva l’idea che qualche mese dopo ispirò la creazione Facebook. E quel ragazzo, Mark Zuckerberg, già aveva capito che nel suo destino c’era la realizzazione di una pagina web che potesse unire gli studenti, prima, e il resto del mondo poi.

Parlavamo con i miei compagni di stanza all’università, volevamo tutti un mondo più aperto. Credevamo che in mondo migliore le persone possono condividere le informazioni che vogliono e avere accesso alle informazioni che vogliono.” (The Wired Interview: Facebook’s Mark Zuckerberg)

Il 4 febbraio 2004 vedeva la la luce il sito thefacebook.com. Con un investimento di 1000 dollari, fu fondato da Mark Zuckerber insieme ai suoi compagni di università Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes. Semplice e lineare, in opposizione al caos barocco di MySpace, Thefacebook era caratterizzato da una predominanza di blu (la leggenda vuole che la scelta dei colori fosse legata al daltonismo di Mark Zuckerberg) ed era destinato inizialmente ai soli studenti di Hardvard.

Thefacebook

Si aprì gradualmente ad altre università e scuole del mondo. Successivamente il social network divenne disponibile anche per gli impiegati di grandi società come Microsoft e Apple. Il 26 settembre del 2006 il sito, che nel frattempo era passato a chiamarsi semplicemente Facebook.com, divenne disponibile a chiunque avesse più di 13 anni e un indirizzo e-mail. È l’inizio del boom. Nel 2006 Facebook è il sessantesimo sito più visitato al mondo, nel 2013 è al primo posto tra i più visitati al mondo.

Il resto è noto. Nel 2006 nasce il news feed, nel 2007 i post promozionali, nel 2008 fa la sua comparsa la chat di Facebook e la rivista Forbes incorona Zuckerberg “il più giovane miliardario del mondo. Il 2009 è l’anno del pulsante Mi Piace (ed è strano pensare che non ci sia stato sempre) e del primo sostanziale layout del sito. Il 2010 vede la comparsa della nuova pagina profilo e Mark Zuckerberg guadagnare la copertina del Time come “Person of the year”.

time-person-of-the-year-2010

Nel 2011 arriva la “timeline”, amata da alcuni e detestata da moltissimi. Nel 2012 Facebook lancia l’app center per i dispositivi mobili, compra Instagram e fa il suo approdo in Borsa. Il 2013 è l’anno dei grandi cambiamenti, a cominciare dal nuovo News Feed, una home page completamente rinnovata con immagini più grandi, feed multipli e uniformità di aspetto tra web e cellulari. L’anno scorso Facebook ha presentato anche il Graph Search, il nuovo strumento di ricerca che permette di trovare tutto e tutti, come per esempio scoprire chi sono “i miei amici fan di Star Wars e Harry Potter”… Presentato nel gennaio del 2013, ad oggi Graph Search non è ancora disponibile nell’edizione italiana di Facebook, ma si può provare in anteprima da questo indirizzo. Il 2013 è stato anche l’anno di Facebook Home, ambizioso progetto di un launcher per Android che fino ad ora non ha incontrato i favori del grande pubblico, e del miglioramento di Facebook Messenger, che ha un nuovo stile grafico, tante funzioni aggiuntive, una chat in stile WhatsApp e gli oramai immancabili adesivi.

Nel 2014, tante nuove sfide e un obiettivo preciso: puntare alle notizie. Dopo il recente aggiornamento dell’algoritmo di Facebook, che ora punta a favorire le news e i contenuti di qualità, è arrivata anche una nuova app: Paper, il giornale di Facebook.

Nel frattempo, le polemiche sulla privacy hanno accompagnato il social network in tutti questi anni (e casi come quello di PRISM non aiutano a tranquillizzare gli animi dei più pessimisti), così come le voci che periodicamente danno Facebook per moribondo. Sarà, ma nel frattempo il 2014 si è aperto molto positivamente: il 30 gennaio scorso il social network ha fornito i dati aggiornati sul consumo: 1.23 miliardi di utenti attive ogni mese.

Forse non durerà altri 10 anni, forse si trasformerà in un social network per aggregare notizie… Intanto, la fine è ancora molto lontana.

Questo il video con cui il social network festeggia i suoi primi 10 anni:



Buon compleanno, Facebook!

Leggi anche:

10 anni di Facebook: 10 errori che oggi non rifaremmo

Vedi tutti i comment
Visualizzazione commenti in corso...